QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 3° 
Domani 7° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 12 dicembre 2019

Cronaca martedì 27 febbraio 2018 ore 11:07

Esposto in procura contro la discarica

Medicina Democratica ha presentato un esposto contro l'impianto Rea di Scapigliato, evidenziando gli elevati tassi di mortalità a Orciano e Santa Luce



ROSIGNANO MARITTIMO — Le procure di Pisa e Livorno sono state chiamate in causa da Medicina Democratica sul caso della discarica gestita da Rea a Scapigliato, nel comune di Rosignano. Mentre Rea ha in mente di ammodernare e ampliare la discarica, Medicina Democratica e altre associazioni ne chiedono da tempo la chiusura. L'esposto appena presentato, ultimo tassello di una battaglia che dura da anni, cerca di mettere in correlazione gli elevati tassi di mortalità nei comuni pisani di Orciano Pisano e Santa Luce, sotto vento rispetto alla discarica, con l'impianto stesso.

"La discarica di Scapigliato è in attività dal 1982 - si legge nell'esposto -, si stima che abbia ricevuto almeno 15 milioni di tonnellate di rifiuti tra urbani e speciali, ha emesso costantemente sostanze tossiche in atmosfera, come idrogeno solforato (h2S), mercaptani, polveri sottili ed altre sostanze tossiche volatili.

Nel 2010 con sentenza di 3° grado (definitiva) l’azienda REA (e per lei i dirigenti Nenci, Montanucci e Lami) è stata condannata per aver causato “danno esistenziale” ai cittadini residenti nelle vicinanze della discarica; sono tuttora aperti i procedimenti per i risarcimenti civili di danni. Il Comune di Orciano Pisano è l’agglomerato abitato più vicino ed esposto alle emissioni tossiche della discarica. Mentre la discarica è situata in Provincia di Livorno, il Comune di Orciano pisano e quello di Santa Luce sono situati nella provincia di Pisa, al confine con quello di Rosignano M.mo.

Ciò premesso, si è osservato - sul sito ufficiale dell’Agenzia regionale Sanità, organo della Regione Toscana, nella pagina che riporta i dati sanitari per comune https://www.ars.toscana.it/it/relazione-comuni.html# che la popolazione del Comune di Orciano Pisano, che peraltro è esposta alla sola nocività della discarica, presenta i seguenti eccessi nello stato di salute:

- mortalità per tutte le cause in eccesso nel periodo 2004-2013 del 9,4 % equivalente a 7 morti in più rispetto all’attesa toscana;

- mortalità per malattie dell’apparato respiratorio in eccesso nel periodo 2004-2013 del 15,96%, equivalente a 1 morto in più, compreso nella mortalità per tutte le cause, ma significativo nel contesto d’inquinamento atmosferico;

- nati vivi sottopeso, in eccesso di quasi un punto percentuale rispetto all’attesa regionale che denota problemi di salute delle madri;

- ricorso all’ospedalizzazione in eccesso dell’11,10 %, equivalente a 28,19 ricoveri in ospedale in più rispetto all’attesa regionale.

Visto quanto sopra, in presenza di mortalità accertata in più da organo pubblico, con il presente esposto-denuncia si chiede di aprire un’inchiesta a carico di REA srl e del Comune di Rosignano M.mo, per grave danno sanitario, con morte di 7 persone nel Comune di Orciano Pisano. A conferma aggravante si è osservato che in un lavoro dell’epidemiologo del Servizio Sanitario Nazionale (Ospedale San Martino di Genova) dott. Valerio Gennaro, lavoro basato su dati ISTAT che la mortalità anche nel Comune di Santa Luce è in forte eccesso sulla Regione Toscana, più 28 %".



Tag

Mes, Conte: «L'Italia non ha nulla da temere, il nostro debito è sostenibile»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca