Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:00 METEO:PISA10°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 28 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Casellati contro Santangelo (M5S): «Lei è un grande maleducato, io l'ammonisco

Attualità mercoledì 08 settembre 2021 ore 18:00

Celiachia, a Pisa il terzo centro toscano

Il nuovo centro di riferimento regionale avrà sede dell'unità di gastroenterologia dell’Azienda ospedaliero-universitaria pisana



PISA — Nasce a Pisa, nell’unità di gastroenterologia dell’Azienda ospedaliero-universitaria pisana, il terzo centro toscano di riferimento per la diagnosi e il trattamento della celiachia. Gli altri due si trovano a Careggi (per l’età adulta) e al Meyer (per l’età pediatrica). Lo rende noto la Regione che, per mezzo di una nota, annuncia la decisione presa nell’ultima seduta di Giunta su proposta di delibera dell’assessore al diritto alla salute Simone Bezzini.

“La nascita di un terzo Centro di riferimento, oltre ai due già esistenti, fa seguito a una necessità emersa in sede di tavolo tecnico regionale per la celiachia, che si è pronunciato all’unanimità sull’individuazione del nuovo Centro nella Gastroenterologia dell’Aou pisana, visti i contributi sostanziali forniti in questo ambito - commenta l'assessore al diritto alla salute Simone Bezzini-. Questo provvedimento contribuirà a rafforzare i servizi sanitari, potenziare l’attività di educazione e di ricerca, e aumentare la capacità di fare rete tra i vari attori del percorso assistenziale, per fornire risposte sempre più appropriate e di qualità alle persone affette da celiachia”.

“L'istituzione presso l’Assessorato alla sanità di un tavolo di lavoro permanente sulla celiachia, cui è presente da anni anche l'Associazione italiana celiachia toscana, è un esempio proficuo di come il rapporto tra pubblico e rappresentanti del terzo settore è la chiave per dare efficaci ed efficienti risposte ai bisogni dei cittadini - commenta Giuseppe Giura, presidente dell’Associazione italiana celiachia toscana -. L’istituzione dei Centri di riferimento regionali (quello di Careggi per gli adulti, quello per minori al Meyer, e quello per la dermatite erpetiforme nella Asl centro) ha prodotto, inoltre, un’ottima sinergia, per effettuare diagnosi in tempi apprezzabili anche in piena pandemia. La nascita di un nuovo Centro non può che accrescere la sinergia tra i soggetti che fanno parte della Rete a vantaggio della salute della nostra comunità”.

Il nuovo Centro di riferimento regionale per la celiachia interverrà in tutti i casi controversi e di difficile approccio diagnostico; valutare i risultati uniformando le metodiche nei vari presìdi di rete; svolgere un’attività di educazione e di ricerca; e coordinare i presìdi di rete.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un servizio da anni sperato e invocato dai residenti del litorale. Il cantiere, partito in questi giorni, dovrebbe durare 6 mesi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità