Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 03 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
I militari ucraini a Bakhmut usano mortai italiani di oltre 55 anni fa

Cultura venerdì 24 ottobre 2014 ore 14:10

Certosa, luogo del cuore anche per l'Università

La classifica provvisoria vede il monastero in testa con 30mila firme. Da ora le adesioni verranno raccolte anche nei poli didattici dell'ateneo pisano



CALCI — L'Università di Pisa sostiene la candidatura della Certosa di Calci come "Luogo del cuore" del Fai e dà il via alla raccolta firme nei suoi poli didattici. La partecipazione al censimento sarà aperta fino al 30 novembre.

 Dopo la firma della candidatura del monastero certosino da parte del rettore Massimo Augello, del prorettore vicario, Nicoletta De Francesco e degli altri prorettori, nei prossimi giorni saranno allestiti degli stand nei poli didattici per raccogliere le adesioni degli studenti, dei docenti e del personale amministrativo, tecnico e bibliotecario. 

“Fin dall’inizio – ha detto il rettore – siamo stati vicini al comitato promotore e al comune di Calci, condividendo e sostenendo i loro sforzi per accrescere la visibilità di questo luogo magico, che purtroppo soffre da tempo di gravi carenze strutturali".

Oltre al Museo nazionale della soprintendenza, nel complesso monumentale ha sede da quasi 30 anni anche il Museo di storia naturale dell’università di Pisa che, sottolinea Augello: " E' tra i più antichi al mondo e oggi tra i più visitati della Toscana, con oltre 40 mila presenze. Il museo racconta quattro secoli di ricerca scientifico-naturalistica del nostro ateneo, unendo alla concezione espositiva classica dei secoli passati, sale più innovative e multimediali, con un'attenzione specifica rivolta ai laboratori didattici e alle proposte educative per le scuole”.

Il censimento nazionale “I luoghi del cuore”, promosso dal Fondo ambiente italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo, è nato nel 2003 per sensibilizzare tutti i cittadini nei confronti del nostro patrimonio artistico e paesaggistico e per favorire l’aggregazione e la collaborazione fra comunità e istituzioni al fine di proteggerlo e valorizzarlo.

La classifica provvisoria della settima edizione è guidata dalla Certosa di Calci, con quasi 30mila voti, seguita dal castello di Calatubo, in Sicilia, e dal castello dei frati cappuccini di Monterosso al Mare, in Liguria, entrambi con poco più di 20mila voti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La società prima classificata all'avviso del Comune ha ricevuto l'assegnazione dalla commissione. Bonsangue: "Riqualifichiamo un'area storica"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Attualità

Attualità