Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:40 METEO:PISA8°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 08 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Germania, la standing ovation per Angela Merkel in parlamento

Lavoro martedì 01 aprile 2014 ore 16:30

Cna: "La Grecia è dietro l'angolo"

Per il presidente Zavanella, "Il reddito pubblico non salverà" Pisa. "Le imprese sentono la burocrazia locale come nemica" aggiunge Tamburini



PISA — “Credo che la Grecia sia davvero dietro l'angolo. In questa città c'è l'università, l'ospedale, … e si tende a credere che il reddito pubblico salvi dalla crisi. Non ci sbagliamo: il nostro lavoro è il vostro lavoro, la crisi delle piccole e medie imprese riguarda tutti”.

Per questo Andrea Zavanella, presidente di Cna di Pisa, invita tutti a scendere in piazza e unirsi alla protesta che, ormai, non è più solo dell'associazione di categoria che raccoglie mille delle circa 9mila aziende affini della provincia.

“La crisi morde sempre forte – ha detto - e se si vuole cercare di invertire la rotta, agganciare una possibile ripresa, occorre dare un segnale di svolta decisa, di urgenza. Occorre intervenire subito, non aspettare per fare tutto il possibile anche alle nostre istituzioni locali e magari dare un segnale in positivo anche oltre i nostri confini. La nostra ambizione è dare una scossa, ma cercando un confronto, una dialogo ancora più serrato con le istituzioni locali. Guardate deve essere chiaro per noi la Politica non è nemica, anzi, ma deve essere in grado di prendersi responsabilità e decidere. Tutto il contrario delle pastoie e delle lentezze della burocrazia. Anche localmente si può fare di più come dimostrano i tanti casi positivi di impegno e di risultati che però sono a macchia di leopardo e purtroppo sempre affiancati da esempio negativi. Ci ha fatto piacere la pronta reazione del Comune di Pisa che del resto consideriamo uno dei casi migliori e non peggiori. Con loro certo ci sono anche aspre diversità di vedute sulle politiche dei global service, ma per altre scelte come altre gare e atteggiamento degli uffici (ad esempio il Suap) è senz’altro un esempio positivo. L’importante è massimizzare l’impegno a migliorare ancora e ci pare di poter dire che è questo l’atteggiamento giusto. Poi ognuno farà la sua parte”.

“Le imprese – aggiunge il presidente regionale Cna Valter Tamburini - si sentono vessate perseguitate, non sentono le burocrazie locali come amiche, mentre dovrebbe essere il contrario. Le imprese devono essere messe in condizione di lavorare, di massimizzare la produttività, di veder risolti i problemi in 5 minuti invece che vederli rimandare, ammuffire e, troppo spesso, complicarsi sempre di più . Non è solo un problema di singoli operatori che in molti casi sono anche ben disposti. È un sistema di regole, di enti, di contraddizioni, di sovrapposizioni che producono solo incertezza, lunghezza e inefficienza quando per stare sui mercati di oggi occorre l’esatto contrario: certezza, rapidità, efficienza”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un malore improvviso ha strappato ai suoi cari la donna. Dalla Scuola Mondo l'hanno ricordata come "una persona generosa, creativa e brillante"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità