Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:PISA12°19°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 06 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Omicidio Cerciello, la vedova in lacrime: «Questa sentenza non mi riporterà Mario»

Attualità venerdì 22 maggio 2015 ore 19:00

Corteo antiproibizionista, "servono regole certe"

Mazzeo: “Gli enti preposti non permettano i fenomeni degli anni scorsi. In Regione porteremo avanti la battaglia sulla cannabis terapeutica"



PISA — “Noi siamo per la più assoluta libertà di pensiero. Ma chi viene a Pisa deve prima di tutto rispettare i cittadini e la città. Gli anni scorsi questo non è accaduto e invece dobbiamo dire con forza che servono regole certe e che su questo tema gli enti preposti dovranno porre maggiore attenzione ed avere un comportamento fermo e irremovibile".


Così Antonio Mazzeo, capolista PD alle prossime elezioni regionali, prende posizione sulla manifestazione Canapisa prevista per sabato nel centro cittadino.

“La libertà di manifestare non è in discussione - prosegue - e credo sia anche giusto portare avanti un dibattito approfondito su un tema assai delicato come quello della droga. Penso, ad esempio, all’utilizzo della cannabis per fini terapeutici, battaglia sulla quale il PD regionale è sempre stato, giustamente, in prima fila al punto da fare della Toscana una regione pioniera su questo terreno. Ma quando ci sono casi in cui le regole non vengono rispettate, non ci dovrebbe essere la possibilità di ripetere certi comportamenti. E questa manifestazione, purtroppo, negli anni si è caratterizzata più per i fenomeni di degrado, disordine, sporcizia e disagi per la città e i suoi frequentatori che non per l’attenzione ai temi che dovrebbero essere alla sua base. Questo - conclude Mazzeo - è inaccettabile. E Pisa deve recuperare, anche a partire da occasioni come questa, una dimensione di rispetto della legalità che troppo spesso, e in troppe zone, viene sistematicamente elusa”.

Tutto ciò premesso, Mazzeo ribadisce in ogni caso “il massimo impegno a tenere viva in consiglio regionale la discussione su questo tema” a partire proprio dall’utilizzo della cannabis a fini terapeutici. “L’obiettivo fissato dal PD e dal governatore Rossi per la prossima legislatura - conclude - è quello di ampliare la rosa delle patologie da curare con la cannabis, semplificare le procedure di accesso al farmaco e predisporre corsi di formazione rivolti a medici e farmacisti per ridurre il divario di conoscenza che ancora esiste su questo argomento”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I report di Regione e Asl segnalano 71 nuove positività in provincia di Pisa. Ecco i numeri che fotografano le ultime 24 ore
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS