Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:01 METEO:PISA14°23°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 19 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità lunedì 26 febbraio 2024 ore 13:15

Corteo di Pisa, 5 petizioni da 80mila firme

La manifestazione di solidarietà in piazza dei Cavalieri

Sulla piattaforma Change.org gli appelli dopo le cariche contro i manifestanti pisani: richieste le dimissioni di Ziello e i codici identificativi



PISA — Sono bastate poco più di 48 ore per raggiungere 80mila firme. Suddivise, è vero, tra 5 diverse petizioni su Change.org, tutte però accomunate dall'oggetto: le violenze avvenute durante il corteo pro Palestina di Pisa.

Oltre 50mila persone hanno firmato la petizione di Chiara Castaldi dal titolo "Basta alla violenza bruta della Polizia di Stato italiana", che pone alcune domande direttamente al Governo e alla presidente del Consiglio Giorgia Meloni.

"Queste azioni sono state documentate in video diffusi sui social media e dalle testate giornalistiche - si legge nella petizione - il diritto a manifestare è sancito dalla Costituzione italiana. Non si può pensare di andare in piazza per esprimere le proprie idee e tornare con la testa spaccata e sanguinante. Questo non è solo un attacco ai diritti umani, ma anche una violazione dei principi fondamentali su cui si basa la nostra società".

Oltre 12mila persone, invece, hanno firmato l’appello di gruppo di docenti del liceo classico "Vittorio Emanuele II" di Palermo, nel quale si elencano i valori di rispetto, pace, libertà di manifestazione del pensiero.

Una terza campagna online è stata invece lanciata dal consigliere comunale del Partito Democratico Enrico Bruni, che conta a oggi quasi 11mila firme. Con questa, sono state richieste le dimissioni di Edoardo Ziello. "Le dichiarazioni del consigliere Ziello - si legge nella petizione - che parla di un corteo strapieno di gente incappucciata che inveiva contro le forze dell'ordine sono inaccettabili e completamente mistificatorie".

Infine, altre 3.300 firme richiedono i codici identificativi e le bodycam per le forze dell'ordine, mentre 1.400 firme chiedono di porre fine all'uso della forza e invocano la presa di responsabilità di chi di dovere.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Pisamo ha provveduto alle operazioni di smantellamento e ripristino dello slargo di piazza Solferino: il manufatto era abbandonato da anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità