Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:30 METEO:PISA14°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 24 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Nave da crociera in fase di ormeggio finisce contro la banchina in Turchia

Cronaca venerdì 23 febbraio 2024 ore 19:00

Scontri e tensione al corteo pro Palestina

I disordini vicino a piazza dei Cavalieri sbarrata dalle forze dell'ordine. Le reazioni di politica e istituzioni. In migliaia al presidio di protesta



PISA — Attimi di scontri e tensione questa mattina al corteo per la Palestina. I manifestanti hanno tentato di raggiungere piazza dei Cavalieri, dove ha sede la Scuola Normale Superiore, ma all'ingresso della piazza, arrivando da via San Frediano, hanno trovato un cordone delle forze dell'ordine a cinturare l'area. Secondo quanto ricostruito alcuni manifestanti avrebbero tentato di oltrepassare gli sbarramenti delle forze dell'ordine, innescando la reazione di contenimento. Si sarebbero registrati alcuni feriti sia tra i partecipanti al corteo che tra i poliziotti.

Sulla vicenda si stanno susseguendo numerose reazioni. Dopo i fatti il sindaco Michele Conti ha contattato questore e prefetto per chiedere conto di quanto avvenuto. "A entrambi - ha scritto il sindaco su Facebook- ho ribadito che chiunque deve essere libero di manifestare liberamente il proprio pensiero, sempre. E che Pisa, da sempre, è luogo di incontro e confronto. Così come voglio ricordare a tutti che la convivenza pacifica è assicurata in primo luogo dal rispetto delle regole".

La senatrice del Partito democratico Ylenia Zambito, intervenuta a nome del Gruppo Pd al Senato, ha annunciato una interrogazione al ministro dell'Interno Piantedosi "Per avere chiarimenti sui gravissimi fatti". Sull'episodio  è intervenuta con una nota anche l'assessora regionale all'istruzione Alessandra Nardini. "Quelle che arrivano da Pisa - scrive Nardini- sono immagini di una gravità assoluta, sulle quali è urgente che venga fatta chiarezza". A chiedere chiarezza sull'accaduto sono anche i vertici di Università di Pisa, Scuola Normale Superiore e Scuola Superiore Sant’Anna. Il rettore dell'università di Pisa Riccardo Zucchi, ha espresso "Profonda preoccupazione e sconcerto". lI direttore della Normale Luigi Ambrosio e la rettrice del Sant’Anna Sabina Nuti - auspicano "Che si possa fare presto chiarezza sulla dinamica dei fatti" sottolineando che "Fatti come questi non possono e non devono ripetersi”.

Intanto, nel tardo pomeriggio di oggi, miglia di persone si sono radunate in due piazze distinte per manifestare solidarietà ai partecipanti alla manifestazione di questa mattina. In piazza Mazzini, di fronte alla prefettura, si svolge un presidio che ha raccolto l’adesione di numerose forze politiche e civiche di centrosinistra e di diverse associazioni. L'altro presidio è stato organizzato in piazza XX Settembre, di fronte al Comune, promosso dalle forze della sinistra radicale e antagoniste. I due presidi si sono poi riuniti in piazza dei Cavalieri.

Il presidio in piazza dei Cavalieri (foto: Tavolo per la pace/Facebook)

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dalla creazione di un nuovo museo alla lastricatura delle strade: grandi progetti annunciati dall'Opera Primaziale Pisana per il prossimo futuro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Politica