QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 16°16° 
Domani 16°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 21 settembre 2019

Imprese & Professioni mercoledì 10 luglio 2019 ore 08:00

​Cyber-attacchi in aumento, ecco come proteggerci!

Aumentano gli attacchi informatici, ma quali sono i cyber-attacchi più comuni e come ci si difende?



PISA — Come ben sappiamo Pisa è il centro della cyber security nella nostra regione, ed è una lavoro che continua inesorabile visto il continuo aumento di attacchi informatici. Aumento che deriva da un utilizzo sempre più assiduo di dispositivi tecnologici da una fetta sempre più ampia di popolazione. Ma quali sono i cyber-attacchi più comuni e a cui dobbiamo fare attenzione? E come possiamo difenderci da essi?

In generale sentiamo spesso parlare di virus o malware, i termini più generici per indicare gli attacchi informatici, ma ne esistono molti tipi di cyber-attacchi, tra cui troviamo:

Ransomware: un malware che entra nel nostro dispositivo e ne prende il controllo fino al pagamento di un riscatto. Il nostro computer dunque è in ostaggio e gli hacker possono accedere ad ogni nostra informazione in qualità di amministratori. Negli ultimi due anni, il ransomware più famoso è stato WannaCry, che ha tenuto in ostaggio moltissime aziende.

Spyware: questo software malevolo si infiltra nel nostro dispositivo e lavora in silenzio, spiando ogni nostro dato – e nel caso degli smartphone anche le nostre telefonate.

Phishing: Non è un vero e proprio programma, ma è una truffa ideata dagli hacker, che attraverso false identità e mail spam riescono a conquistare la fiducia degli utenti e a rubare i dati sensibili.

DDoS – distributed denial of service: un attacco hacker che non colpisce direttamente gli utenti e i loro dispositivi personali ma va ad attaccare e danneggiare i server di banche e organi istituzionali, oscurando siti web e rendendo impossibile l’accesso ai servizi.

Per contrastare questi attacchi informatici, oltre ad un costante studio da parte degli esperti in cyber security, anche i comuni utenti del web possono adottare alcune precauzioni. A partire naturalmente da un buon antivirus, sempre aggiornato con una libreria di virus, e che funzioni anche contro spyware di vario tipo, essenziale per proteggere la nostra privacy online. Dopodiché dobbiamo fare sempre attenzione alle mail spam che riceviamo, ai dati che forniamo online, ai siti che visitiamo: in tutto ciò possono nascondersi dei pericoli virtuali. Il consiglio? Verificate sempre l’identità online sia dei siti sia dei singoli utenti e non diffondete dati personali se non strettamente necessario e solo su siti verificati ed affidabili. Nel caso effettuiate spesso transazioni online o dobbiate inviare file importanti, munitevi di una connessione VPN, ovvero un tunnel virtuale in cui connettervi e tenere alla larga qualsiasi tipi di attacco hacker. Non dimenticate poi di proteggere i vostri account con delle password sicure: nomi e date di nascita non lo sono, affidatevi ad un generatore di password casuale! 



Tag

«Rilanciamo il turismo con le donne in vetrina», la proposta del consigliere regionale leghista toscano che indigna

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità