Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:21 METEO:PISA10°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 25 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, il presidente della Camera Fico legge i risultati della prima giornata di votazioni

​Il comune di Pisa spende all’anno 845 euro per ogni suo abitante

Il fabbisogno stimato, secondo il Ministero, si discosta solo dell’1per cento



PISA — La città della torre pendente è tra i capoluoghi di provincia d’Italia più equilibrati in fatto di conti pubblici, secondo un’indagine realizzata dal ministero dell’Economia e delle Finanze (Mef) sulla base del rapporto tra spesa effettiva per abitante e fabbisogno standard.

I dati parlano chiaro. A fronte di una popolazione di 88.217 unità, a Pisa abbiamo una spesa storica (nel 2010) per abitante di 845 euro e un fabbisogno standard per abitante di 850 euro con una differenza tra i due valori di appena l’1 per cento.

L’esempio di Pisa è tratto dalla nuova Banca dati OpenCivitas elaborata per l’anno 2010 dal ministero dell’Economia e delle Finanze per confrontare il fabbisogno standard per abitante - calcolato tenendo conto dei servizi offerti, delle caratteristiche territoriali e degli aspetti sociali, economici e demografici della popolazione residente - e la spesa storica effettiva realizzata.

I fabbisogni standard, spiega il commissario alla spending review Carlo Cottarelli “…servono per una operazione di efficientamento della spesa”. Cottarelli sottolinea inoltre che già si sta lavorando per implementare la banca dati con quelli del 2011 e del 2012.

Cerchiamo di capire. Un Comune che ha una spesa molto bassa potrebbe essere un Comune che ha già trovato un buon sistema per amministrare razionalmente, oppure un Comune che offre pochi servizi, e che quindi deve impegnarsi di più. I fabbisogni standard, insieme alla stima della capacità fiscale, serviranno anche a ripartire il fondo di solidarietà dei comuni, superando il principio della spesa storica.

Firenze, per esempio, a fronte di una popolazione di 371.282 unità, ha una spesa storica per abitanti di 1.055 euro e un fabbisogno standard di 955 euro. Il saldo è negativo ed è del 10 per cento.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dal bollettino regionale i dati che fotografano l'andamento dell'epidemia nelle ultime ventiquattro ore. Altri due decessi in provincia di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità