Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:PISA18°26°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 03 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ruggero Tita e Caterina Banti: ecco come si allenano i due d'oro della vela

Attualità giovedì 14 maggio 2015 ore 10:30

Il progetto Wiz premiato dalla Commissione Europea

Inserito tra i progetti europei più significati in campo ambientale, è risultato primo nella classifica relativa allo sviluppo



PISA — Lo scorso Aprile la Commissione Europea, nell’ambito del programma Life, ha reso nota la lista dei progetti europei più significati in campo ambientale completati nel corso del 2014: saranno premiati a Bruxelles nel corso della Settimana Verde dell'Unione Europea che si celebrerà il prossimo 4 Giugno. In una delle due sezioni del premio Best Life Projects, quella relativa allo “Sviluppo”, il progetto Wiz è risultato il primo assoluto degli 8 “Best of the Best” selezionati su 25 progetti attivi.

WIZ (acronimo del neologismo “WaterIZe”, “acquificare”) è un progetto dal valore di circa 2 milioni di euro, coofinanziato dal programma Life+ della Commissione Europea, ideato e condotto da Acque SpA, il gestore idrico del Basso Valdarno, e dai partner Autorità di Bacino del Fiume Arno, Ingegnerie Toscane Srl e Instituto Tecnológico de Galicia. La sua principale finalità è quella di integrare la protezione e la gestione sostenibile dell'acqua nei processi di pianificazione urbanistica e nelle decisioni di politica locale. Per raggiungere questo obiettivo sono state attivate due piattaforme online (Wiz4All e Wiz4Planners) che attraverso consultazione e interazione hanno l’obiettivo di favorire una "gestione partecipata" dell'acqua e una pianificazione urbanistica che assume decisioni "informate" e consapevoli. Il progetto è cominciato nel 2010 e ha visto il coinvolgimento diretto di dieci comuni per la sperimentazione pilota: Altopascio, Bientina, Buggiano, Fucecchio, Monsummano Terme, Montespertoli, Montopoli Valdarno, Pisa, Ponsacco e Vicopisano.

Oggi i loro sistemi informativi territoriali sono integrati con quelli di Acque SpA, con le cartografie della Regione Toscana e dell'Autorità di Bacino. Si tratta di un esito concreto di integrazione e proiezione delle informazioni esistenti sui trend di domanda d'acqua potabile, sulla capacità infrastrutturale, sui costi di investimento e sull'impatto del cambiamento climatico sulla risorsa idrica. Inoltre, rappresenta un sostanziale e positivo cambiamento di rotta nel rapporto tra enti locali e gestione delle risorse idriche disponibili nel governo del territorio, grazie alla definizione di modalità operative finalmente condivise.

Grazie ai risultati ottenuti e al riconoscimento all’interno del programma Life (misura comunitaria che finanzia progetti di sviluppo e attuazione delle politiche ambientali) Wiz contribuisce a rafforzare il ruolo e l’immagine di Pisa e del Basso Valdarno come uno dei territori europei a maggior “impegno sostenibile”. Peraltro, il premio è basato su di un sistema di valutazione che definisce puntuali e oggettivi criteri di “best practice”: contributo al miglioramento ambientale, economico e sociale a breve e lungo termine dei progetti; grado di innovazione e trasferibilità; rilevanza istituzionale; rapporto costo-benifici ecc.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente è avvenuto nella frazione di Agnana. Due persone di 32 e 50 anni sono state trasportate all'ospedale di Cisanello
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca