Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:39 METEO:PISA16°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 26 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il discorso di Giorgia Meloni nella notte, tra emozione e pianti di gioia

Attualità venerdì 27 marzo 2015 ore 10:30

La città cambia volto, San Giusto sotto i “ferri”

Il quartiere interessato dai lavori per il Pisa Mover e dagli interventi per la realizzazione di tre rotatorie. Il commento dell'assessore Zambito



PISA — Il quartiere di San Giusto è oggi interessato dai lavori per il Pisa Mover (la stazione del treno navetta sarà proprio davanti alle vecchie case popolari) e dai lavori conseguenti con la realizzazione di tre rotatorie, l’eliminazione del passaggio a livello in via Sant’Agostino e via di Goletta, i parcheggi scambiatori di Pisa sud, il nuovo parco urbano e le opere per arrivare alla sicurezza idraulica.

Sono già questi lavori destinati a cambiare in meglio le strutture e la vita nel quartiere.

“A questo - ha detto l’assessore Zambito - aggiungiamo, con la variante urbanistica oggi in consiglio comunale, l’accordo con Ferrovie per il recupero dei siti dismessi e la ricostruzione, dopo abbattimento delle vecchie, delle nuove case popolari. Sul modello di quanto in corso nel quartiere di Sant’Ermete”.

Secondo il progetto, Ferrovie potrà realizzare, al posto degli edifici fatiscenti e per dimensioni mai superiori al costruito, nuovi fabbricati da destinare a residenze e servizi.

Questo con in cambio al Comune il 60 per cento di queste aree da destinare a verde e parcheggi per i residenti e alla realizzazione della nuova viabilità che passando sotto il cavalcavia metterà in comunicazione i due lati del quartiere senza passare da piazza Giusti.

“Una rivoluzione – ha proseguito l’assessore – per un quartiere che è stato a lungo sacrificato agli interessi più generali della città; senza consumare suolo adesso abbiamo la possibilità di migliorare il contesto urbano: più verde, più parcheggi per i residenti, migliore mobilità all’interno del quartiere e da questo al centro città”.

“Inoltre - ha concluso Zambito - con la demolizione e ricostruzione delle case popolari di via Quarantola avremo alloggi con elevata efficienza energetica che faranno bene all’ambiente e faranno pagare meno gli inquilini”.

Si va verso un quartiere popolare efficiente, pronto a dare il benvenuto a chi passerà per la porta di accesso alla città, rappresentata da aeroporto, stazione e pisa mover .


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lutto per la scomparsa di Anna Di Milia Tongiorgi, Cavaliere della Repubblica Italiana e fino al 2021 presidente dell’associazione Non più Sola
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Politica

Politica