Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:10 METEO:PISA10°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 26 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, Letta: «Dobbiamo chiuderci in una stanza a pane e acqua per la soluzione»

Cultura domenica 21 settembre 2014 ore 12:00

Libri da condividere, via al Bookcrossing

Iniziativa promossa in collaborazione con la Confesercenti. 20 finora le attività coinvolte nell'asse Stazione-Duomo e già 200 i testi in circolazione



PISA — Far circolare gratuitamente i libri con la possibilità di leggerli e metterne a disposizione altri per la comunità lasciandoli negli esercizi commerciali. Nasce così anche a Pisa la pratica del Bookcrossing. L'iniziativa, che si inserisce all'interno di Ecocity Expo 2014, è stata promossa con la collaborazione di Confesercenti e ha visto finora aderire 20 attività commerciali dell'asse Duomo - Stazione.

Lo scopo è quello di fare dei luoghi di ritrovo cittadini anche punti di scambio culturale e mezzi per avvicinare le persone alla lettura.

"L'iniziativa -commenta l'assessore alla cultura del comune di Pisa Dario Danti- nasce come un esperimento che durerà un anno. La speranza è ovviamente quella che il progetto prenda piede e che la rete di attività aderenti all'iniziativa cresca. Si tratta di ampliare la concezione del riuso, estendendola anche ai libri".

Sono già 200 i testi messi in circolazione nella rete di Bookcrossing.

"Questi - sottolinea l'amministratore di Sar Business Stefano Giampaoli - sono stati in parte donati dalla biblioteca comunale e in parte da privati".

"Le attività commerciali che aderiscono al progetto -prosegue Giampaoli- sono riconoscibili grazie a una particolare vetrofania e, naturalmente, dalla presenza degli espositori contenenti libri da poter sfogliare sul posto, oppure da portare a casa. L'etica ovviamente vuole che a un libro che prendiamo corrisponda un libro che doniamo".

"Una risposta al digitale - sottolinea il presidente di Confesercenti Antonio Veronese - che nasce con lo scopo di diffondere anche il patrimonio artistico e culturale cittadino. Se nella rete entrassero libri sulla storia e sulle bellezze di Pisa, infatti, insieme a loro potrebbe diffondersi anche una maggiore conoscenza della nostra città".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'allarme è scattato quando nel complesso militare di San Piero a Grado si è udito uno sparo. L'ipotesi più accreditata è il suicidio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Cronaca