Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:10 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 06 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ibraimovich intervistato da Aldo Cazzullo: «Sì, ho paura di smettere di giocare. Chi vincerà lo scudetto?»

Attualità sabato 24 giugno 2017 ore 07:40

Acqua, divieto di usi impropri

Siccità, a Pisa situazione per ora non preoccupa ma attenti agli sprechi. L'ordinanza del sindaco: divieto di spreco e di usi impropri



PISA — Il Sindaco di Pisa Marco Filippeschi ha firmato un’ordinanza sul “divieto di utilizzo del pubblico acquedotto per usi impropri e sprechi”. Per ora la situazione nel Comune di Pisa non è preoccupante dato che le risorse idriche arrivano dalla falda freatica del Serchio, ossia dalle sorgenti più importanti e profonde della Toscana. Si tratta però di prevenire eventuali momenti di difficoltà in vista di una stagione che, secondo le previsioni attuali, continuerà ancora con temperature alte anche oltre la media

Cosa prevede l’ordinanza - L’acqua del pubblico acquedotto va utilizzata per bisogni alimentari, igienico-sanitari e idro-potabili. Fra i divieti, quello di usare l’acqua potabile per riempire le piscine, per lavare auto e moto e per irrigare orti e giardini. Esclusi da questo divieto i parchi e i giardini pubblici per i quali comunque l’ufficio verde del Comune di Pisa ridurrà le innaffiature all’indispensabile. Per chi non rispetterà l’obbligo multe da 25 a 500 euro. Si invita inoltre la cittadinanza a limitare il consumo di acqua potabile al minimo indispensabile e a non lasciare aperte, al termine dell’uso, le fontanelle pubbliche. Il provvedimento segue la richiesta dell’Autorità Idrica Toscana e lo stato di emergenza idropotabile regionale.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I nuovi contagiati risiedono in gran parte nella zona del capoluogo ma ci sono casi anche in Valdera, comprensorio del Cuoio e alta Valdicecina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità