Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:27 METEO:PISA17°32°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 14 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Piero Angela raccontò l'incontro con la moglie Margherita Pastore: «Una scossa elettrica dal primo sguardo, insieme da 66 anni»

Cronaca giovedì 05 maggio 2016 ore 11:00

Calambrone, i controlli prima della tragedia

I vigili più volte si sono recati nella ex pizzeria occupata, ma della madre e della bimba deceduta mercoledì scorso non avrebbero mai trovato traccia



PISA — Nel 2009 qualcuno segnalò alla polizia municipale che l'immobile era stato occupato. Sul posto vennero identificate 7 persone, tutte appartenenti alla famiglia kristic, ma Tonino Kristic, ora in prigione per maltrattamenti e lesioni, all'epoca era detenuto al carcere delle Sughere.

Poi un nuovo sopralluogo il 24 novembre 2015, quando la responsabile della direzione Servizi educativi del Comune di Pisa richiese di verificare il motivo dell’assenza dalla scuola primaria Viviani di Marina di Pisa di un alunno che abitava là.

In entrambe le occasioni nessuna traccia di Juana e della piccola Samantha, la bambina trovata morta proprio in quell'alloggio fatiscente mercoledì scorso. E' quando riferisce il comando della polizia municipale riguardo alla tragedia di Calambrone

"Per tutto il tempo in cui la polizia municipale si è trattenuta all’interno della baracca -precisa la vicecomandante Tiziana Lensi-  non erano presenti né la bambina, ora deceduta, né la madre di quest’ultima, mentre c’era il minore assente dalla scuola. Dopo i tragici fatti di questi giorni si è poi saputo che le due sarebbero state nel nord Italia dal settembre 2015 a febbraio 2016, avendo trovato riparo presso l’abitazione di una persona amica".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Comune, forze dell'ordine, vigili del fuoco, Aib e protezione civile dispiegheranno uomini e mezzi per garantire la fruizione dell'area in sicurezza
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Sport