comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 20°29° 
Domani 20°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 08 luglio 2020
corriere tv
Disastro Genova, quando Toninelli diceva: «Revocheremo concessione ad Autostrade»

Politica venerdì 29 maggio 2020 ore 19:00

Il consiglio comunale approva la 'Variante Stadio'

L'approvazione della 'Variante Stadio' da parte del consiglio comunale di Pisa

Un atto molto discusso perché legato anche al progetto che era stato presentato per realizzare la Moschea. Il sindaco Conti: "Un atto storico"



PISA — Dibattito acceso in consiglio comunale, dove la maggioranza è alla fine riuscita ad approvare la "Variante Stadio". Un piano urbanistico che riguarda in primo luogo il rifacimento dell'Arena Garibaldi ma che parla anche di mobilità, con quel discusso parcheggio inserito nell'area dove la comunità islamica avrebbe voluto costruire la moschea.

La delibera è stata approvata a maggioranza con 20 voti favorevoli (Lega, Noi Adesso Pisa - Fratelli d’Italia, Forza Italia, Pisa nel Cuore, gruppo misto) mentre l’opposizione ha espresso 4 voti contrari (1 Diritti in Comune, 3 PD). Assenti i consiglieri del Movimento 5 stelle e di Patto Civico, per i quali le misure di sicurezza approntate per il consiglio in presenza non sarebbero state sufficienti.

"Una votazione che rimarrà nella storia della nostra città - ha commentato il sindaco Michele Conti -, un atto di cui andiamo molto orgogliosi soprattutto per la celerità con cui siamo riusciti a portare a termine questo importante iter urbanistico, con il quale evitiamo di consumare nuovo suolo cancellando la previsione di stadio a Ospedaletto e, contestualmente, permettiamo di riqualificare l’Arena Garibaldi - stadio Romeo Anconetani e più in generale il quartiere di Porta a Lucca". 

"Abbiamo mantenuto le promesse e centrato un obiettivo di mandato - ha aggiunto il primo cittadino -, rispettando puntualmente il cronoprogramma di lavoro che ci eravamo dati. Per questo risultato ringrazio gli uffici per il prezioso lavoro e i consiglieri comunali, non solo per questi due giorni impegnativi, ma per la costanza dei mesi passati in cui si sono tenute molte commissioni consiliari per discutere gli atti e le osservazioni presentate. Questo è un atto fondamentale per Pisa che consentirà la riqualificazione di tutta la zona nord della città".

"Con l’approvazione della variante stadio si darà modo, finalmente, a chi vuole investire in quell’area, per la riqualificazione dell’impianto sportivo e, di conseguenza, dell’intero quartiere - ha commentato l’assessore all’urbanistica e alla mobilità Massimo Dringoli -. Ora il Comune di Pisa ha uno strumento urbanistico chiaro che indica i criteri per tenere in conto le giuste esigenze del privato ma anche quelle pubbliche, e che riguardano una nuova mobilità, i parcheggi e molto altro"

"Il dibattito in Consiglio Comunale è stato per gran parte incentrato dagli interventi delle opposizioni sul perché fossero state affiancate le varianti stadio e moschea – ha aggiunto Dringoli -. Su questo punto ho avuto modo più volte di spiegare che non c’è niente di strano. L’iter della variante alla moschea l’avevamo avviato già prima della variante stadio e, poiché a un certo punto è emersa la previsione di parcheggi nel raggio di meno di un chilometro dall’impianto sportivo, è stato giocoforza unire le due varianti perché sarebbe stato inutile portare avanti in modo separato i due iter. Così abbiamo deciso di unirli per evitare di perdere inutilmente tempo. Questo è stato, a mio parere, l’unico argomento che le minoranze con insistenza hanno portato avanti, per contrastare anche la variante stadio. La verità è che motivazioni reali per opporsi alla variante urbanistica dello stadio non c’erano".

"Da oggi la palla passa al Pisa Sporting Club - ha dichiarato l’assessore ai lavori pubblici e impianti sportivi Raffaele Latrofa -, ma non abbiamo dubbi che presto la società presenterà un progetto definitivo con il famoso piano economico finanziario. Noi continueremo a svolgere la nostra azione di controllo a tutela dei cittadini e del quartiere, con la speranza che i tempi siano celeri e il prima possibile tutto questo sforzo da parte dell’amministrazione comunale si traduca con la realizzazione dell’opera".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Attualità

Cronaca