QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 16°21° 
Domani 15°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 23 maggio 2019

Attualità giovedì 27 settembre 2018 ore 10:41

Disastro Serra, tante iniziative di solidarietà

E' il mondo dell'associazionismo a muoversi per primo, per aiutare cittadini e imprese di Vicopisano e Calci colpiti dall'incendio



PISA — Terminate le ore concitate dell'emergenza, già si moltiplicano le iniziative di solidarietà per aiutare le popolazioni e le imprese di Vicopisano e Calci colpite dal tremendo incendio che ha ridotto in cenere oltre mille ettari di terreni boschivi e coltivati sul Monte Pisano. A muoversi per primo, come sempre, è il mondo dell'associazionismo, del volontariato e di categoria.

La Camera di Commercio di Pisa, ad esempio, di concerto con le associazioni di categoria del territorio, mette a disposizione delle imprese danneggiate 100mila euro per gli interventi di bonifica e ripristino.

Appena resomi conto della gravità della situazione – afferma il Presidente della Camera di Commercio di Pisa, Valter Tamburinid’intesa con le Associazioni di categoria abbiamo deciso di stanziare subito 100mila euro per sostenere le imprese danneggiate dall’incendio. Nei prossimi giorni, sentiti anche i Comuni e gli enti competenti, definiremo le regole per accedere alle risorse, che saranno le più semplici e snelle possibili. Con questa iniziativa, affiancando le istituzioni presenti sul territorio e consapevoli che i danni sono ben più consistenti delle risorse a nostra disposizione, la Camera di Commercio vuole mostrare la sua vicinanza alle aziende in questo momento drammatico.Si ricorda, anche nella difficoltà del momento, di raccogliere documentazione fotografica e di conservare i documenti delle spese sostenute (fattura o altro idoneo documento fiscale pagato attraverso canali tracciabili) che saranno utili per accedere a qualsiasi tipo di sussidio potrà essere disposto. La Camera di Commercio avrà cura di informare tempestivamente le imprese danneggiate circa eventuali misure di indennizzo che ci auguriamo si renderanno presto disponibili da vari canali istituzionali. Mi preme, infine ma non per in ultimo, ringraziare i Vigili del Fuoco, la Protezione Civile, i volontari e le Forze dell’Ordine, la Regione Toscana ed i Comuni interessati dall’evento per l’immenso lavoro che stanno svolgendo per salvaguardare le vite umane, le imprese ed il nostro meraviglioso territorio”.

Solidarietà anche da Slow Food Toscana, che si è attivata " a fianco della Condotta locale e dei produttori per la realizzazione di iniziative di sostegno e sensibilizzazione".

"Ci vorranno decenni e parecchi milioni di euro stimati da CIA Toscana - dice Giuseppe Fusco, fiduciario della condotta Slow Food Pisa e Monti Pisani -, per ripristinare i danni. Ci sono costi che non è possibile stimare al momento, necessari affinché questi terreni devastati tornino ad essere terreni produttivi. Rimarrà un segno visibile per molto tempo". "I Monti Pisani - ha sottolineato - sono un piccolo ecosistema ricco e vitale, non solo da tutelare passivamente ma da valorizzare per la qualità dei sistemi antropici che nei secoli vi si sono affermati, per la sostenibilità che le attività delle piccole aziende, integrate con l'ambiente naturale, riescono ad esprimere".

Altra solidarietà arriva da Rotary Club di Cascina e di Pontedera, "a disposizione per le famiglie e per il ripristino di un ecosistema agricolo e paesaggistico di grande valore", che hanno organizzato per venerdì 28 settembre, alle 20.30 al Podere La Chiesa in località Casanova di Terricciola, la serata "Vino e Convivio nelle Terre di Pisa". Interverrà il professor Pierpaolo Penco, docente del Mib di Trieste School of Management e coordinatore dell'area Wine Education.La serata, aperta a parenti e ospiti dei soci dei due Club, prevede una cena e una raccolta fondi sia per il Monte Pisano sia per il progetto Casa Ilaria a Montefoscoli.

Si tratta solo di alcune iniziative di solidarietà concrete, nulla a che vedere con alcune inziative nate sul web sull'onda dell'emotività rispetto alle quali, come abbiamo scritto, è bene avere qulche dubbio (“Piantiamo il Serra"iniziativa e polemiche su FB). 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Elezioni

Attualità

Cronaca