QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 5° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 29 febbraio 2020

Attualità martedì 21 gennaio 2020 ore 17:05

Giardino della Rimembranza, partiti i lavori

L'assessore Latrofa: "In partenza anche l’ampliamento del forno crematorio e nel corso dell’anno prevista la Sala del Commiato”



PISA — “Come da programma, sono partiti i lavori al Cimitero Suburbano per la realizzazione del Giardino della Rimembranza. Il cantiere ha preso il via il 14 gennaio e si prevede la conclusione dell’intervento entro la fine di giugno. Nel frattempo, entro primavera, partirà anche l’ampliamento del forno crematorio e sempre nel corso dell’anno inizieranno anche i lavori per la Sala del Commiato, per cui l’Amministrazione ha già stanziato 80mila euro nel Bilancio di previsione per l’anno 2020”.

Lo ha annunciato l’assessore ai lavori pubblici Raffaele Latrofa rispondendo all’appello lanciato a mezzo stampa dal presidente della Socrem Adolfo Braccini.

“Gli interventi strutturali previsti a supporto del servizio di cremazione - aggiunge Latrofa- stanno entrando nella fase di cantiere, così come previsto da cronoprogramma, ma non solo. Tutti questi passaggi, così come la prossima approvazione della Carta dei servizi di Cremazione a cui stiamo lavorando, saranno oggetto di condivisione e di confronto nell’incontro del 27 gennaio con la Socrem, in modo da recepire ulteriori richieste ed osservazioni sulla realizzazione dei lavori e dei servizi.”

I lavori per la realizzazione del Giardino della Rimembranza

Gli interventi partiti, spiega una nota del Comune, prevedono la realizzazione di un portico al cui interno saranno collocati gli ossari e cinerari a parete, di una fonte per la dispersione delle ceneri in ambiente riservato, con pareti rivestite in lastre in marmo di Carrara utilizzate per l’iscrizione dei nominativi di coloro di cui saranno disperse le ceneri, pavimentazione colorata, cancelli in acciaio per accesso sia carrabile che pedonale al Giardino delle Rimembranze, copertura del nuovo portico con strato di ghiaia per conferire continuità con la pavimentazione colorata della parte a terra. Sarà inoltre realizzata una zona verde con previsione di piantumazione di alberi e prato del tipo all’inglese, una gradinata lineare rivestita con lastre in marmo di Carrara per la seduta e visione dell’intera area a giardino e portico, una scalinata per accesso diretto al Tempio Crematorio, corredata di un piccolo impianto elevatore per il sollevamento delle persone diversamente abili, impianto di illuminazione (lux-votiva) su tutto il porticato e nell’area a verde, oltre ad impianto idrico per la funzione della dispersione in acqua ed a terra (nebulizzazione) delle ceneri. Importo complessivo di 270mila euro.

Lavori per l’ampliamento del forno crematorio

Previsto l’ampliamento della struttura attuale, con la realizzazione di un edificio con accesso diretto dal locale forno e con accesso dalle aree esterne di servizio. Il nuovo edificio di forma rettangolare, verrà realizzato con le stesse caratteristiche architettoniche dell’attuale; sarà costituito da due ambienti separati (locale di servizio alle cremazioni e locale servizio anti bagno). All’interno di questo nuovo edificio, verranno spostate tutte le attrezzature per le operazioni di postcremazione, al fine di eliminare tutte le problematiche esistenti attualmente (elevate temperature e polveri in sospensione). Importo complessivo di 200mila euro.



Tag

Zaia: «Grazie all'igiene dei veneti solo 116 positivi, i cinesi? Li abbiamo visti tutti mangiare i topi vivi»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Politica

Attualità