Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:40 METEO:PISA10°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 25 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
«Stupido figlio di p...», la gaffe di Biden che insulta un giornalista a microfono acceso

Cronaca giovedì 26 ottobre 2017 ore 09:51

I ricercatori precari occupano il Cnr

I ricercatori precari hanno occupato il Cnr di Pisa

I ricercatori di San Cataldo, ancora in attesa di una stabilizzazione che non arriva, hanno concluso l'assemblea di ieri dando vita all'occupazione



PISA — L'occupazione dei ricercatori precari del Cnr di Pisa è scattata ieri, a seguito dell'approvazione di una mozione portata avanti dall'Usb del pubblico impiego - Ricerca.

Questa la mozione:

"I lavoratori CNR riuniti in assemblea presso l’aula 27 della sede di Pisa evidenziando che:

1) Il ministro Fedeli nella predisposizione della legge di bilancio e dell’atto di indirizzo, in risposta delle richieste presentate da alcune OOSS della scuola e dell’Università ha individuato come prioritario l’investimento di circa 200 mln di euro per aumentare i salari di Dirigenti Scolastici e Professori Universitari;

2) Il governo ha individuato risorse nel decreto fiscale per procedere ad assunzioni in vari amministrazioni e nelle forze dell’ordine, ma non negli EPR;
3) l’evidente inerzia della Presidenza del CNR rispetto alla situazione del precariato e, più in generale, dell’ENTE;

quindi, prendendo atto che Ministro vigilante e governo non hanno definito le misure economiche atte alla stabilizzazione per i precari degli EPR e del CNR, allo scopo di:

1) ottenere nell’ambito della legge di bilancio uno stanziamento generale di almeno 300 mln di euro (di cui 190 mln destinati al CNR) o in alternativa 10 mila assunzioni (4500 per il CNR) a partire dai risparmi delle cessazioni 2017;

2) avviare da subito dopo la pubblicazione della circolare applicativa dell’articolo 20 del TU, una trattativa sine die per la definizione del piano assunzionale e delle modalità di applicazione della stessa nell’ente, compresa l’applicazione del comma 8 dello stesso articolo come richiesto da USB PI e dal personale in occupazione nell’ente.

Decide di continuare la mobilitazione ad oltranza.

USB PI indice, allo scopo, l’assemblea personale della sede di PISA e di tutte le sedi che avvieranno analoghe iniziative nei giorni prossimi.

Il personale in occupazione chiede a tutto il personale del CNR di scendere subito in mobilitazione sulla base della piattaforma su esposta per il rilancio dell’ente e l’aumento diretto del fondo ordinario, di partecipare all’occupazione di Pisa e allo sciopero del 10 novembre 2017 e alle manifestazioni in tutta Italia.

L’assemblea approva e chiede ad USB PI la consegna immediata alla Direzione Generale del CNR e a quella della sede di Pisa".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dal bollettino regionale i dati che fotografano l'andamento dell'epidemia nelle ultime ventiquattro ore. Altri due decessi in provincia di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità