Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PISA13°22°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 23 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Napoli, strattonata e rapinata poi viene trascinata dal ladro con l'auto

Cronaca mercoledì 30 agosto 2017 ore 16:33

Il commando del terrore tradito dalle impronte

Gli otto dell'assalto al portavalori stavano preparando un nuovo colpo. Incastrati dalle impronte digitali lasciate su un biglietto autostradale



PISA — Gli otto componenti della banda responsabile dell'assalto armato al portavalori avvenuto il 30 settembre 2016 sulla A12 all'altezza di Fauglia sono stati traditi dalle impronte digitali lasciate sul biglietto autostradale utilizzato per viaggiare dalla Puglia alla Toscana prima del colpo e da una telefonata.

Per comunicare tra loro ed essere certi di non essere scoperti, i malviventi utilizzavano telefoni intestati a cittadini stranieri. A tradirli è stata un'eccezione, ovvero una telefonata fatta da un componente del commando ad un altro verso un numero effettivamente in uso al suo intestatario. 

Un errore che ha premesso agli investigatori di ricostruire una fitta rete di relazioni e infine, dare un nome e un volto agli autori dell'assalto.

Secondo gli inquirenti gli otto arrestati, tutti originari della provincia di Foggia, stavano preparando un nuovo colpo e alcuni di loro sarebbero sospettati di essere tra gli autori anche di un assalto a un portavalori avvenuto sulla A14, fra Loreto e Porto Recanati, il 30 settembre 2015.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Membro della giunta del sindaco Conti e presidente della Società della Salute della Zona Pisana, si è spenta a 49 anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

CORONAVIRUS

Cronaca