Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:14 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 27 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, il «quasi» conclave nel ristorante di Roma con Orlando, Provenzano, Ronzulli, Tajani e Cesa

Attualità giovedì 09 settembre 2021 ore 10:05

Pisa Is, la città della Torre esporta il marchio

Concluse le procedure di gara per la concessione della licenza d’uso. Pesciatini: “Un ulteriore strumento di promozione della città e del territorio”



PISA — La procedura di gara si è appena conclusa. Ad aggiudicarsi la licenza per l’uso e lo sfruttamento commerciale del marchio territoriale Pisa Is è stata un'azienda si Loreto (Ancona), la Rainbow Spa, che opera nell’ambito delle produzioni cinematografiche a livello nazionale e internazionale.

L'Ufficio Turismo del Comune di Pisa, annuncia l'ente in una una nota, ha appena concluso le procedure di gara.

“La concessione della licenza – commenta l’assessore al turismo di Pisa Paolo Pesciatini - rappresenta un ulteriore strumento di promozione del marchio “Pisa Is” e insieme della città che rappresenta. Lo slogan “Pisa Is”, ovvero “Pisa è”, può essere infatti declinato secondo tutte le sue caratteristiche e i suoi elementi identitari. L’obiettivo è quello di rafforzare la visibilità di Pisa, promuovendone la chiara riconoscibilità, oltre a quello di favorire la conoscenza del territorio in tutta la sua ricchezza culturale, nelle sue peculiarità e qualità. Si tratta di un mezzo che dovrà amplificare a livello nazionale e internazionale le specificità della nostra città, promuovendo un marchio che identifica e tipicizza le nostre caratteristiche territoriali. Il contratto di concessione della licenza prevede inoltre, tramite l’applicazione di royalties a favore del Comune di Pisa, di massimizzare i ritorni derivanti dall’utilizzo del marchio sia in termini economici che di immagine e conseguire risparmi di spesa attraverso la valorizzazione di un bene immateriale di proprietà del Comune.”

"Tra gli obiettivi del bando di gara - spiega il Comune- oltre a quello di promuovere la visibilità di Pisa e di valorizzare la conoscenza della città, anche quello di consolidare un’immagine positiva e distintiva della città, favorendo il coinvolgimento dei cittadini e stimolando il senso di appartenenza alla comunità. La concessione della licenza d’uso per lo sfruttamento commerciale del marchio territoriale della città di Pisa dovrà avvenire, come è specificato nel bando, mediante la produzione e la vendita controllata di prodotti brandizzati, l’eventuale gestione di iniziative di marketing e di co-marketing, e l’esecuzione di servizi connessi. Il Comune di Pisa svolgerà il ruolo di indirizzo e controllo nell’ambito delle attività di promozione del marchio, approvando le linee guida strategiche di diffusione e posizionamento merceologico del marchio e dell’immagine, la rete distributiva (canali di distribuzione, commercializzazione, mercati e piano di promozione), la definizione delle categorie dei prodotti, delle loro caratteristiche, i criteri stilistici di design e grafica di promozione del prodotto (style guide creative), verificando direttamente i prototipi di ogni prodotto. La concessione della licenza d’uso durerà per 5 anni".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il caso, riguardante l'ospedale Santa Chiara, è stato portato all'attenzione pubblica dalla trasmissione di Rete4 "Fuori dal coro"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Politica

Cronaca