Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PISA13°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 02 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La vicequestore no vax Nunzia Schilirò e la teoria del complotto: «Hanno rimosso un articolo dal web». Giletti la smentisce

Attualità mercoledì 09 dicembre 2020 ore 11:38

La biblioteca comunale ha riaperto i battenti

Riprende su prenotazione il servizio di prestito e restituzione libri. Numeri e e-mail e orari di apertura della Sms biblio



PISA — Ha riaperto al pubblico da qualche giorno la Biblioteca comunale Sms Biblio. Attualmente sono attivi il servizio di prestito e restituzione ma solo su prenotazione. Lo rende noto il Comune in una nota.

Per la restituzione del materiale librario è necessario prendere appuntamento tramite prenotazione telefonica al numero 050.8669200 o mail al smsb.prestito@comune.pisa.it. La restituzione avverrà secondo le procedure indicate all’esterno della biblioteca.

Per le richieste dei libri da prenotare per il prestito, l’utente può inviare una mail a smsb.prestito@comune.pisa.it o accedere al catalogo bibliolandia. In caso di impossibilità di usare internet può prenotare telefonando al 050.8669200. Una volta prenotato e ricevuta la notifica (via mail o sms) di “pronto al prestito” è comunque obbligatorio prendere appuntamento telefonico o tramite mail.

Gli orari di apertura della SMSBiblio sono i seguenti: lunedì 9,30-13,00; martedì 9,30-13,00 e 14,00- 16,30; mercoledì 9,30-13,00; giovedì 9,30-13,00 e 14,00- 16,30; venerdì 9,30-13.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il tracciamento dei contagi aggiornato alle ultime ventiquattro ore e il punto sui ricoveri nelle aree Covid degli ospedali pisani
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità