Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PISA17°27°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 25 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, scontri al corteo No green pass: i manifestanti sfondano il cordone della polizia

Cultura mercoledì 24 marzo 2021 ore 11:15

La Commedia letta dai detenuti del Don Bosco

“RadioDante” è un'idea de "I sacchi di Sabbia” con arrangiamenti musicali di Davide Barbafiera (Campos) e la partecipazione di Dome La Muerte



PISA — Il progetto “Radio Dante”, ideato e realizzato dalla compagnia teatrale “I Sacchi di Sabbia”, con il contributo di Fondazione Pisa e Regione Toscana, parte il 25 Marzo alle 14,30, in occasione del Dantedì su PuntoRadio Cascina. Trattasi di un progetto innovativo, interamente sonoro, che vedrà quindici allievi - detenuti nella casa circondariale Don Bosco - impegnati nella realizzazione di una serie di podcast sulle tre cantiche della Divina Commedia. La prima puntata è dedicata all’ingresso infernale nella selva oscura. Per l'occasione, l’ospite musicale che interviene per accompagnare le voci degli allievi detenuti è Dome la Muerte.

I quindici allievi in questi mesi preparatori, con cadenza di due incontri settimanali (di 2 ore ciascuno), si sono affacciati all'immenso materiale dantesco; sono stati scelti alcuni canti e personaggi infernali che potessero meglio favorire la curiosità e l'interesse dei partecipanti e di chi poi ne avrebbe usufruito in modalità radiofonica. Tutti i partecipanti hanno portato in dote lingue e dialetti di diversa provenienza e di buon grado hanno accettato di lavorare su tali specificità.

Francesca Censi de I Sacchi di Sabbia, spiega come nasce il progetto: “Il media radiofonico oltre ad essere piuttosto inedito in un contesto carcerario, si presta particolarmente alla esigenze di questo drammatico periodo storico: non solo dal punto di vista espressivo, ma anche da quello della gestione didattica, mettendo in primo piano un lavoro su suono e voce da ascoltare non nella prossimità, come nel caso dello spettacolo dal vivo, ma a distanza”.

La diffusione radiofonica delle puntate di “RadioDante”, permetterà di raggiungere un pubblico più vasto, facendo così conoscere ad un maggior numero di persone un lavoro importante come quello del teatro in carcere che mostra tutta la sua resilienza creativa ed evolutiva in tempo di Covid19.

“Se l'impossibilità del lavoro sul corpo amputa ogni laboratorio teatrale di una sua componente essenziale, a trarne vantaggio – aggiunge Gabriele Carli - è la voce e tutte le pratiche che orbitano intorno ad essa: l'articolazione della parola, l'emissione del suono, il controllo dell'intonazione, le modalità di espressione, la veicolazione del senso, la dizione, la respirazione”.

Al progetto hanno collaborato anche Letizia Giuliani e Carla Buscemi. La cura musicale e l’edizione dei podcast è di Davide Barbafiera del gruppo musicale Campos.

I Sacchi di Sabbia coordinano dal 2015, i laboratori di espressione teatrale all'interno della Casa circondariale di Pisa "Don Bosco" nelle sezioni sia maschili che femminili grazie al contributo di Fondazione Pisa e Regione Toscana.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuovo aggiornamento sul fronte Coronavirus. I dati aggiornati alle ultime ventiquattro ore dal bollettino regionale. Nessun decesso nel Pisano
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità

Cronaca