Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PISA9°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 26 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
«Viva la libertà, dannazione!»: Milei abbraccia Trump

Cronaca martedì 29 settembre 2020 ore 10:30

Le scarpe griffate erano false

Sequestrate oltre 900 calzature contraffatte in un punto vendita nel centro cittadino. Denunciata una imprenditrice cinese



PISA — Continuano senza sosta i controlli delle Fiamme Gialle sulla vendita di prodotti contraffatti

Nel mirino dei finanzieri è finita un’imprenditrice cinese che, con la propria attività commerciale nel centro di Pisa, aveva avviato una vera e propria “boutique del falso”.

I militari hanno deciso di approfondire quello che uno degli acquirenti, uscendo dal negozio, aveva definito “Un affare a prezzo stracciato”, riferendosi all’ultimo modello di scarpe “Nike” pagate 20 euro.

All’interno del negozio i finanzieri hanno rinvenuto centinaia di calzature riconducibili alle note griffes “Adidas”, “Nike” e “Saucony”.

"La titolare del bazar acquistava i prodotti falsi in Cina, importandoli illegalmente e senza alcuna autorizzazione da parte delle case di moda", hanno spiegato dalla Gdf.

I segni distintivi delle marche erano coperti con un’aggiunta di stoffa facilmente asportabile dopo l’acquisto, per rendere le scarpe del tutto simili a quelle originali.

Le Fiamme Gialle hanno sottoposto a sequestro circa 900 articoli, segnalando alla locale Procura della Repubblica la titolare dell’attività commerciale per i reati di frode in commercio, importazione e vendita di prodotti contraffatti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Da Arci Pisa arriva la richiesta del vicepresidente Dimonte: "Episodio inaccettabile, basta violenza istituzionalizzata: il sindaco prenda posizione"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Politica