Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:45 METEO:PISA11°19°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 26 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il centro di Catania scomparso sotto la forza dell'acqua

Cronaca martedì 25 luglio 2017 ore 15:00

Lo street control non perdona

35 multe elevate col sistema di rilevamento automatico delle vetture in divieto di sosta. Sanzioni anche ai bus turistici



PISA — Lotta alle affissioni abusive nella città di Pisa: 10 le multe di 412 euro elevate, grazie alla capillare azione di monitoraggio da parte del personale della Polizia Municipale che, oltre a far rimuovere le pubblicità abusive da pali, muri, colonne, fermate dell’autobus ed altro, ha condotto le indagini per risalire ai responsabili, applicando le dovute sanzioni.

Prosegue anche l’impegno della Polizia Municipale per evitare la formazione di accampamenti abusivi. Sopralluoghi e frequenti passaggi sia in via Ximenes a Putignano che in via Madre Teresa di Calcutta per verificare la presenza di nomadi all’interno dei camper spesso parcheggiati nelle due zone ed allontanarli.

Sul fonte della lotta ai bus turistici che non utilizzano il parcheggio di via Pietrasantina, due le multe elevate nella giornata di ieri sulla via Aurelia Nord.

Nell’ambito dei normali controlli alle attività commerciali, 2 sanzioni sono state comminate ad esercizi commerciali che non hanno esposto l’indicazione dei prezzi e quella relativa all’orario di apertura. Infine sono state 51 in tutto le sanzioni per violazioni al codice della strada, di cui 35 elevate con lo strumento dello street control.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo è stato bloccato dalla polizia municipale dopo una colluttazione. Poi, durante i controlli, è spuntato fuori lo stupefacente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca

Attualità