comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PISA9°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 26 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il senatore Cangini: «Io un costruttore nel Conte ter? Una bufala messa in giro da Casalino»

Attualità mercoledì 26 agosto 2020 ore 18:15

L'Università accoglie i giovani talenti

Cominciano le prove in presenza del concorso di ammissione per diventare allieve e allievi del Sant’Anna e della Normale



PISA — “Pisa accoglie il talento” è il programma di benvenuto alle studentesse e agli studenti che affrontano, in presenza e nella massima sicurezza, le prove scritte e orali del concorso di ammissione alla Scuola Superiore Sant’Anna e alla Scuola Normale. “Pisa accoglie il talento” è promosso in collaborazione con l’Università di Pisa e ha ricevuto il sostegno di fondazioni culturali, realtà imprenditoriali e turistiche della città.

L’obiettivo è accogliere le studentesse e gli studenti di alto merito che, dall’ultima settimana di agosto, per l’esattezza da mercoledì 26, dopo aver affrontato la selezione on line, sono impegnati nella prova di selezione in presenza per la Scuola Superiore Sant’Anna, valorizzando così questo primo momento di incontro con la città. Grazie a “Pisa accoglie il talento” è possibile evidenziare le capacità di offerta del sistema universitario pisano e mostrare tutte le opportunità che Pisa può offrire, durante il percorso di studio. Le candidate e i candidati all’ammissione alla Scuola Normale Superiore svolgono come di consueto le prove orali a Pisa, in presenza. Le prove sono iniziate lunedì 24 per la Classe di Scienze, mentre lunedì 31 riguardano la Classe di Lettere e il lunedì successivo quella di Scienze Politiche e Sociali, con oltre 300 tra studentesse e studenti da tutta Italia.

Alle prove scritte della Scuola Superiore Sant’Anna sono attesi, scaglionati in varie giornate nel rispetto di tutte le procedure di sicurezza, centinaia di studentesse e di studenti che hanno superato la preselezione online per la Classe di Scienze Sociali (Economia, Giurisprudenza, Scienze Politiche), per quella di Scienze Sperimentali (Ingegneria Industriale e dell’Informazione, Scienze Agrarie e Biotecnologie Vegetali)o che, per Scienze mediche, hanno presentato direttamente domanda per il concorso di ammissione.

Le prove scritte per la Scuola Superiore Sant’Anna si svolgono tra il palazzo dei congressi e una struttura alberghiera (l’Hotel Galilei) dove sarà garantita la distanza tra le candidate e i candidati durante lo svolgimento delle prove e, soprattutto, dove sarà possibile attuare tutte le misure di contenimento del virus responsabile del Covid-19, per garantire la salute e la sicurezza di coloro che, a vario titolo, sono impegnati nel concorso di ammissione, dai docenti, ricercatori, ricercatici che fanno parte delle Commissioni fino allo staff, ai genitori e agli accompagnatori, chiamati al rispetto di precise norme di comportamento.

Le prove orali sono il passo successivo (l’ultimo) del concorso di ammissione per selezionare i 60 tra allieve e allievi di primo e secondo livello, che iniziano alla fine di settembre il percorso di formazione alla Scuola Superiore Sant’Anna, e sono programmate in diverse sedi della Scuola, dove è atteso un numero più contenuto di studentesse e di studenti, rispetto a quanti saranno impegnati negli scritti. Anche tutte le prove orali si svolgeranno nella massima sicurezza, seguendo le linee guida di #IoTornoAlSantAnna, il documento che regola la ripresa di tutte le diverse attività in presenza.

“In questo momento così delicato per il Paese – commenta Sabina Nuti, rettrice del Sant’Anna - è fondamentale puntare sul merito e sul talento. Essere ammessi alle prove di scritte di selezione per l’ammissione alla Scuola Superiore Sant’Anna come alle prove orali della Scuola Normale Superiore è già un grande risultato per queste studentesse e per questi studenti che arrivano da tutta Italia e che Pisa accoglie in sicurezza, sperando che decidano di iscriversi all’Università di Pisa, anche se non dovessero riuscire ad entrare al Sant’Anna o alla Normale”.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Lavoro

Politica