Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:55 METEO:PISA10°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 07 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Prima della Scala, standing ovation per Mattarella

Attualità lunedì 29 giugno 2020 ore 14:10

Pedonalizzazione di Marina, prosegue il dibattito

Il lungomare di Marina di Pisa

Per Lungomare e via Maiorca l'assessore Dringoli spiega soluzioni sperimentali e difficoltà allo studio. Intervento anche di Futuro Horeca Pisa



PISA — L’assessore all’urbanistica e alla mobilità Massimo Dringoli è intervenuto oggi sui discussi progetti di pedonalizzazione in fase di sperimentazione e di studio a Marina di Pisa, nello specifico del Lungomare dalle 17 all'una dal lunedì al venerdì e dalle ore 12 all'una il sabato e la domenica, nonché di via Maiorca, con orari differenti.

Dringoli, a fronte del dibattito che vede chi a favore e chi contro le pedonalizzazioni, ha ricordato che si tratta di "un provvedimento sperimentale, attuato proprio per capire quale sia la soluzione migliore e quindi modificabile dopo il 17 luglio"

"Alla pedonalizzazione del litorale è seguita anche la presentazione di proposte per provvedimenti analoghi, sia pure con orari diversi, per via Maiorca - ha proseguito l'assessore -. Per la strada di accesso a Marina è stata verificata, per ora solo sulla carta e con sopralluoghi, la possibilità di attuazione di tale proposta, limitata all’orario dalle 20 alle 1. Questa proposta di pedonalizzazione comporterebbe certamente condizioni più favorevoli a quegli esercizi commerciali affacciati su via Maiorca che potrebbero occupare anche la sede stradale nelle ore di chiusura al traffico, e potrebbe risultare gradita anche ai residenti sulla stessa strada, che nelle prime ore notturne non dovrebbero subire il rumore e l’inquinamento del traffico. Ma la chiusura della strada comporterebbe uno stravolgimento della circolazione veicolare, che sarebbe notevolmente intensificato su via Don Mander, via Ivizza e nel tratto iniziale di via dell’Ordine di Santo Stefano, dove dovrebbero anche essere tolti tutti gli stalli di sosta (almeno 160) per consentire le necessarie variazioni ai percorsi e alle fermate degli autobus, di cui è richiesto invece l’incremento nelle ore notturne, con il programma Vista mare”.

“Il provvedimento di pedonalizzazione di via Maiorca – ha concluso l’assessore Dringoli - richiederebbe dunque in primo luogo un nuovo studio della sosta nella parte Nord di Marina, attuabile in modo definitivo solo quando saranno portati a termine i programmi previsti per il recupero dell’area ex GEA e di piazza Viviani. In attesa della programmazione di questi interventi, per l’estate 2020 si potrà soltanto avviare una fase di sperimentazione, da attuare in qualche fine settimana a partire dalla seconda metà di luglio, per verificare gli effetti del provvedimento di chiusura della strada al traffico. Sia prima delle sperimentazioni che prima di rendere operativo questo tipo provvedimento, si renderà necessario un nuovo confronto con i gestori del Trasporto Pubblico Locale e con la Polizia Municipale per definire i dettagli dell’operazione".

Sulla questione della pedonalizzazione del Lungomare è intervenuta anche l'associazione di categoria Futuro Horeca Pisa, la quale auspica una "concertazione sugli orari, le modalità e le formule di rivalutazione".

Futuro Horeca Pisa riferisce di "una serie di soluzioni nate dal confronto con imprese e residenti del litorale di Marina di Pisa". Queste, sottoposte all'amministrazione comunale dal vicepresidente Franco Sagliocco, sono:

"- Chiusura Lungomare: da lunedì a venerdì dalle 18.00 alle 01.00 - sabato e domenica dalle 12.00 alle 01.00

- Sollecitare il progetto per la spianatura delle ghiaie da mandare in regione nel più breve tempo possibile

- Sostituzione o modifica dei cestini aperti sul lungomare includendo anche i posacenere.

- Si richiede un piano regolatore per quanto riguarda gli arredi sul litorale, ovviamente dando una tempistica idonea (circa 2 anni) perché gli operatori possano avere la possibilità di adeguarsi in serenità.

- La transenna posta in Piazza Baleari lato banca di Cascina deve essere portata a fine lungomare (Via Tullio Crosio altezza Largo Pontecorvo) in modo da recuperare parcheggi per i motorini e per le auto, altresì si chiede lo spostamento della transenna lato Cassa di Risparmio (Via Repubblica Pisana)".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il celebre cantautore romano e le sue canzoni accompagneranno la città della Torre verso il 2022. Concerto in piazza dei Cavalieri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

CORONAVIRUS

Attualità