Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:00 METEO:PISA13°20°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 25 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo in Sicilia: auto travolte dal fango a Scordia, si cercano dispersi

Politica lunedì 30 agosto 2021 ore 08:53

Saint Gobain, "No a possibili licenziamenti"

Pd e Diritti in Comune chiedono di "Scongiurare la perdita di posti di lavoro" e sollecitano anche un intervento degli Enti locali



PISA — "Le notizie su possibili licenziamenti nell'ambito di un processo di esternalizzazione di alcuni servizi alla Saint Gobain, destano profonda preoccupazione. In un momento di grande difficoltà per tante famiglie, l'ipotesi di perdere posti di lavoro va scongiurata ad ogni costo."

Lo dicono il segretario comunale Ranieri Del Torto e la commissaria provinciale Valeria Valente, dopo che nei giorni scorsi è stato comunicato ai sindacati dell'azienda l'annuncio del licenziamento di 29 dipendenti. Proprio questa mattina si svolge all'Unione Industriale un tavolo di confronto fra direzione e rappresentanti dei lavoratori.

"La Saint Gobain è un'azienda ormai indissolubilmente legata al nostro territorio e che molto ha investito nello stabilimento pisano mantenendo sempre una proficua collaborazione con gli enti locali. 

Chiediamo quindi che, con le organizzazioni sindacali si valutino soluzioni diverse che non colpiscano i lavoratori. Il Partito Democratico di Pisa ed i suoi rappresentanti istituzionali a tutti i livelli sono pronti a fare quanto necessario per scongiurare un ulteriore abbassamento dei livelli occupazionali proprio a pochi giorni dallo sblocco delle misure di contenimento disposte dal governo. A partire da domani chiederemo un incontro con le forze sindacali per valutare insieme il percorso da intraprendere", dice ancora il Pd.


"Non siamo davanti a una crisi aziendale ma ad una operazione, oggi resa possibile grazie al provvedimento del governo, di tagli delle spese che, come sempre, viene effettuata sulla pelle dei lavoratori e delle lavoratrici e delle loro famiglie", dice Ciccio Auletta di Diritti in Comune.


"Tutto questo è inaccettabile, tanto più nella grave crisi economica e sociale che stiamo vivendo a causa della pandemia, in cui a pagare le conseguenze delle spietate strategie delle multinazionali ad ogni livello sono gli operai e le operaie."

Non deve partire nessuna lettera di licenziamento e l’azienda deve chiarire quali sono le sue strategie industriali. Saint-Gobain ha avuto sin troppo in questi anni dalla città di Pisa e dal quartiere di Porta a Mare. Da parte nostra chiederemo subito al Presidente del Consiglio comunale di ascoltare i sindacati in conferenza dei capigruppo e porteremo la questione in Consiglio comunale. Il Comune di Pisa deve essere parte attiva in questa vertenza, chiedendo che non si proceda ad alcun licenziamento, senza se e senza ma."

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Previsto un momento pubblico di raccoglimento e ricordo, per salutare la dottoressa e assessora comunale scomparsa a 49 anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca