Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 06 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ferrero perde le staffe in tv: il vaffa rivolto a Panatta

Cronaca martedì 17 ottobre 2017 ore 14:28

"Prima lo stalking, poi la violenza sessuale"

La pesante accusa, che ha portato al fermo cautelativo in carcere di un tunisino 33enne, è stata fatta dalla ex compagna e madre di sua figlia



PISA — L'episodio sarebbe avvenuto ieri nel centro di Pisa.

La donna, stando a quanto riportato dal quotidiano La Nazione, sarebbe stata avvicinata dall'ex compagno, già denunciato per stalking, dopo che lei aveva accompagnato la loro figlia a scuola. Quindi l'uomo avrebbe portato la ex in un appartamento e qui abusato di lei.

Una volta libera la donna ha chiamato la polizia, raccontando quanto successo e denunciando l'uomo, un tunisino 33enne, per violenza sessuale. 

A quel punto la squadra mobile ha rapidamente rintracciato il nordafricano, ora rinchiuso nella casa circondariale Don Bosco in attesa dell'udienza di convalida del fermo.

La donna lamentava continue minacce ricevute da parte dell'ex compagno, da quando aveva deciso di lasciarlo trasferendosi in un'altra abitazione, ma le denunce per stalking non sono servite a tenerlo lontano. L'uomo era già noto alle forze dell'ordine, per reati legati alla droga.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I nuovi contagiati risiedono in gran parte nella zona del capoluogo ma ci sono casi anche in Valdera, comprensorio del Cuoio e alta Valdicecina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Imprese & Professioni

Attualità