Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:49 METEO:PISA23°30°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 27 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La grandine manda in tilt l'autostrada A1: auto devastate, parabrezza sfondati e code infinite

Attualità giovedì 12 dicembre 2019 ore 15:17

Rastrelliere in Borgo, "Nessuna rimozione"

L'assessore alla mobilità Massimo Dringoli precisa: "Solo uno spostamento per far posto al nuovo arredo urbano del quartiere"



PISA — Nessuna rimozione per le rastrelliere in Borgo Largo, ma solo uno spostamento per far posto al nuovo arredo urbano del quartiere. Lo precisa il Comune di Pisa dopo il flash mob di Fiab.

"Le rastrelliere - spiega il Comune- verranno in questi giorni posizionate in via San Lorenzo oppure in via Consoli del mare e in piazza San Felice, a poche decine di metri dalla precedente postazione. Nei giorni scorsi, inoltre, era stata ripristinata una rastrelliera, con ampliamento, in via Corsica, a servizio della zona di piazza Cavalieri".

"Ho subito scritto ai referenti pisani di Fiab per spiegare che si è trattato di uno spostamento di poche decine di metri delle rastrelliere di Borgo Largo e non di una loro eliminazione - dice l’assessore alla mobilità Massimo Dringoli –. Pertanto li invito, prima di montare proteste spettacolari, a un contatto preventivo con i nostri uffici e anche con il sottoscritto che è sempre stato disponibile. Del resto, l’impegno di questa Amministrazione sul tema della mobilità sostenibile è riconosciuto dalla stessa Fiab nazionale che poche settimane fa ha confermato come il Comune di Pisa su queste tematiche sia avanti anche a città come Firenze, Torino, Grosseto".

A fine di novembre  Pisa ha confermato l’ottenimento per il terzo anno consecutivo di quattro Bike Smiles su cinque di Comuniciclabili, l’osservatorio nazionale di Fiab che valuta, attraverso parametri oggettivi e misurabili, l’attenzione dei Comuni verso la mobilità ciclistica.  "In particolare - sottolinea l'amministrazione- sulle sei aree tematiche prese in considerazione (tasso di motorizzazione, governance, cicloturismo, piste, comunicazione, moderazione del traffico), il Comune di Pisa ha confermato quanto ottenuto già nel 2018".

"Mi preme inoltre ricordare - aggiunge Dringoli - che il Comune di Pisa, tramite l’azienda Pisamo, ha allo studio un Piano specifico per il Centro storico che prevede circa 300 posti bici sicuri in più e abbiamo allo studio anche il posizionamento di nuovi posti in piazza Duomo. Attualmente le rastrelliere presenti nel solo Centro storico sono 205 (113 a Tramontana e 92 a Mezzogiorno) con il progetto di posizionamento di ulteriori 30 (20 a Tramontana e 10 a Mezzogiorno), per un incremento del 14 per cento".

"Per contrastare il fenomeno del furto di biciclette  -conclude l'amministrazione- il Comune di Pisa da tempo sta provvedendo alla sostituzione delle vecchie rastrelliere  vecchie rastrelliere “ornamentali” con rastrelliere composte da un tubolare a U rovescia in ferro zincato e dipinto del colore canna di fucile, comunemente dette bloccatelaio, in quanto consentono di legare il telaio della bici e non solo la ruota. Nel 2018 questi modelli più sicuri rappresentavano il 72 per cento dei 2.400 stalli bici e nel 2019 la percentuale è salita al 75 per cento, così come sono aumentati a 2.750 gli stalli, un aumento di 350 posti".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il ragazzo ha 23 anni e non ha dato più notizie alla famiglia da sabato scorso. E' originario di Marsala, in Sicilia ed è in Toscana dal 2017
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Politica