QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 10°14° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 12 novembre 2019

Attualità sabato 09 novembre 2019 ore 09:16

"Presto il progetto tramvia stazione Cisanello"

L'assessore all'urbanistica Dringoli

L'assessore all'urbanistica del Comune di Pisa Dringoli: "Le nostre priorità sono legate a rigenerazione urbana e mobilità sostenibile"



PISA — Il Comune di Pisa traccia il futuro urbanistico della città e lo fa con due parole chiave, rigenerazione urbana e mobilità sostenbile.

"Con rigenerazione urbana si intende dare nuova vita a parti di città che, per mille motivi, l’hanno perduta, coniugando le esigenze del rinnovamento con quelle dell’efficienza energetica e della coesione sociale, contrastando il consumo di suolo e la dispersione insediativa. Basti pensare ai ruderi bellici sul Lungarno Galilei e alla Cittadella, alla “La mattonaia” o al complesso scolastico Marchesi", ha spiegato l'assessore all'urbanistica Dringoli. "Ma anche alla sfida che abbiamo di fronte con il recupero dell’ospedale Santa Chiara una volta che sarà definitivamente trasferito l’ultimo reparto. In questo senso il nostro modello è quello della variante dell’Arena Garibaldi, che si pone come caso esemplare per il contenimento dell’uso del suolo e la riqualificazione di un intero quartiere della città".

"Nostro obiettivo sarà una rinnovata attenzione alla cura dell’ambiente, al risparmio energetico, alla vita che vi si deve svolgere, per avere una città in cui dovranno tornare a vedersi le piazze, oggi del tutto scomparse, dei veri parchi pubblici, luoghi dove ritrovare il piacere di incontrarsi, di sostare e di camminare a contatto del verde, lontani dal traffico. Un ruolo chiave a tale scopo potrà svolgerlo il nuovo Parco Urbano di Cisanello, in continuità con quello delle torri di cui si prevede a breve il completamento".

"La seconda parola chiave che abbiamo individuato è quella della mobilità sostenibile", ha aggiunto Dringoli, "Riuscire insomma a disincentivare il più possibile l’uso dell’auto privata e migliorare il trasporto pubblico e valorizzare quello privato alternativo. La sfida delle prossime settimane è il progetto della tramvia che vogliamo presentare a finanziamento per adesso relativo alla prima tratta individuata Stazione-Cisanello, da estendere poi anche verso il Litorale. Poi, vogliamo ragionare di un servizio metropolitano di superficie che da Empoli a Pisa San Rossore, possa collegare tutti i piccoli centri con la città. Infine, ci proponiamo di favorire l’intermodalità, ad esempio anche con le vie d’acqua, organizzando scambi People-mover – battello, battello-bici, tram-bici, treno-bici, oltre naturalmente incrementare l’uso della bicicletta con il completamento del sistema di ciclovie dell’Arno e del Tirreno e portando a termine la rete urbana, costituita attualmente da tratte scollegate".



Tag

Gallipoli, il mare in tempesta minaccia le barche ormeggiate

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Sport

Lavoro

Attualità