Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PISA11°15°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 05 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Putin al volante di una Mercedes sul ponte di Crimea

Cronaca sabato 29 luglio 2017 ore 16:01

Scoperto un taxi abusivo

La Polizia Municipale sequestra un altro taxi abusivo: sospensione della patente e multa fino a 6000 euro. Multa di 1000 a due esercizi commerciali



PISA — La Polizia Municipale, durante i servizi di controllo in zona stazione, in servizio congiunto con altre forze di polizia, ha rilevato la presenza di un taxi abusivo: il veicolo è stato sequestrato, al conducente è stata sospesa la patente di guida ed è stata comminata una sanzione.

La legge dispone che chiunque, senza avere ottenuto la licenza, adibisce un veicolo a taxi, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma fino a euro 6.000.

Già il 14 luglio scorso, dopo una serie di appostamenti in zona stazione e di controlli mirati, gli agenti della Polizia Municipale avevano colto sul fatto due tassisti che svolgevano abusivamente il servizio, senza cioè la regolare licenza concessa dal Comune.

Inoltre, sono stati contestati due verbali ad altrettanti gestori di esercizi pubblici, per occupazione di suolo pubblico abusiva, uno in zona stazione, l'altro in centro storico, con conseguente sanzione fino a 1000 euro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il giovane, 23 anni, è stato fermato all'aeroporto e portato in carcere. Dovrà scontare una pena per rapina e lesioni personali
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità