Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PISA9°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 26 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, Salvini: «Se ho incontrato Cassese? Non so neppure dove abiti»

Politica martedì 10 dicembre 2019 ore 13:22

Sosta gratis, le opposizioni insorgono

Critiche all'amministrazione comunale per la scelta di non far pagare i parcheggi del centro il venerdì pomeriggio ed il sabato



PISA — La scelta dell'amministrazione comunale di non far pagare gli stalli blu il venerdì pomeriggio ed il sabato, da venerdì 13 dicembre al 6 gennaio, è duramente criticato dalle opposizioni. 

La sosta gratis, lo ricordiamo, è limitata ai parcheggi di piazza Sant’Antonio, piazza Carrara e piazza Santa Caterina e su tutti i Lungarni (Simonelli, Pacinotti, Mediceo, Guadalongo, Gambacorti, Sonnino, Galilei, Fibonacci, Buozzi) ed il provvedimento è stato pensato per aiutare lo shopping natalizio.

Per Olivia Picchi "la confusione regna sovrana". "Il Gruppo di Pisa nel cuore - ha commentato la consigliera del partito democratico - presenta una mozione per l'apertura della ZTL la sera nei feriali ed il pomeriggio nei festivi e prefestivi, via anche la chiusura dei lungarni d'estate. La Giunta Conti dichiara di voler riportare i pisani nel centro di Pisa, ma devo aver confuso io e non avevo capito che si riferivano non alle persone ma alle macchine". 

"Si dice inoltre che questo favorirebbe l'afflusso nei locali - prosegue Picchi -, gli stessi che vogliono far chiudere presto perché ritenuti colpevoli della malamovida. I residenti a questo punto possono smettere di pagare la ZTL e votarsi a qualche santo per poter raggiungere la propria abitazione per andare a cena (che già adesso è difficile assai). Il punto vero è che questa giunta sbandiera la pisanità ma a Pisa non ci abita quasi nessuno e quindi non hanno idea delle problematiche del centro".

Per Diritti in Comune "ogni occasione è buona per incentivare l’uso dell’auto privata. E naturalmente, ora che siamo vicini a Natale, vogliono confermare la sosta gratuita, incentivando il ricorso alla macchina con l’idea (sbagliata) di sostenere il commercio in occasione delle feste".

"Queste misure, tra l'altro, sono del tutto dannose anche al commercio - argomentano da Diritti in Comune -: già oggi di posti liberi nei parcheggi non se ne trovano, anche se sono a pagamento. Il risultato di questa scelta non sarà quindi di dare possibilità a più persone di raggiungere il centro, ma di ingolfare ancora di più il traffico. Se si voleva davvero centrare questo obiettivo si potevano rendere gratuiti, e potenziare, i collegamenti con bus e navette tra i parcheggi scambiatori e il centro".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'allarme è scattato quando nel complesso militare di San Piero a Grado si è udito uno sparo. L'ipotesi più accreditata è il suicidio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Politica

Cronaca

Attualità