Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:25 METEO:PISA14°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 23 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Quota 100, Draghi: «Non sarà rinnovata e puntiamo a un graduale ritorno alla normalità»

Cultura mercoledì 03 aprile 2019 ore 07:20

Alle Piagge spunta il bambino con smartphone

La scultura sulle Piagge

L' opera si chiama "5", rappresenta un bambino di cinque anni che gioca con uno smartphone e un videogame e lancia un preciso messaggio



PISA — Domenica scorsa, Giovanni da Monreale, artista urbano, ha installato una scultura nel parco di viale delle Piagge a Pisa, nei pressi di un'area giochi per bambini.

L' opera si chiama "5", rappresenta un bambino di cinque anni che gioca con uno smartphone e un videogame e rientra nel mio progetto di "Donazioni alle Città” dell'artista. "Lo scopo - spiega Monreale - è di contribuire alla riqualificazione urbana e di creare uno spunto di riflessione sull’uso sconsiderato della tecnologia e degli effetti che ne possono derivare. Un cartello specifica che "l'uso eccessivo degli smartphone e videogame nuoce alla salute".

La scultura (alta 105 cm.), è in cemento armato dipinto, resistente alle intemperie e rispetta i canoni di sicurezza.

“5” è un omaggio alla Città di Pisa, mi auguro - dice ancora Monreale - che l’installazione sia ben accolta dalla comunità e dall’amministrazione pisana, così come è già successo in altre città italiane. Come sempre, sono aperto alla collaborazione, sia per il progetto in questione che per progetti futuri".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Membro della giunta del sindaco Conti e presidente della Società della Salute della Zona Pisana, si è spenta a 49 anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca