Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:PISA12°14°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 09 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Imponente frana sulla Lecco-Ballabio, colpita un'auto e bloccata una galleria. Non ci sono feriti

Attualità martedì 03 maggio 2022 ore 18:40

Bollette Tari in ritardo, non sono previste sanzioni

Il sindaco Michele Conti

Il sindaco Conti ha risposto in merito agli aumenti della tassa dei rifiuti e al ritardo nell'invio degli avvisi Sepi a cittadini e attività



PISA — "Notevole ritardo da parte di Sepi, è bene essere chiari, l'errore c'è" ha ammesso il sindaco Michele Conti sul caso delle bollette Tari in arrivo in questi giorni a cittadini e imprese con scadenza il 30 Aprile. "Ci tengo a precisare che si tratta di avvisi bonari - ha quindi ricordato il primo cittadino - e dunque non saranno soggetti a more e sanzioni, e la società non procederà con il recupero crediti almeno per l'anno in corso". 

Per ovviare a questo problema, il sindaco ha annunciato una modifica al regolamento sulla tassa dei rifiuti per posticipare la prima rata al 30 Giugno, con obbligo per Sepi di inviare gli avvisi 60 giorni prima.

"Il ritardo - ha spiegato il sindaco - è dipeso dal fatto che i dirigenti dell’azienda si sono affidati ai soggetti aggiudicatari di un bando di Anci regionale, tra cui Poste Italiane, che avrebbero dovuto consegnare gli avvisi".

Conti ha parlato in consiglio comunale, rispondendo ai question time presentati dai consiglieri Antonio Veronese di Patto Civico (Aumenti Tari), Ciccio Auletta di Diritti in Comune (Criticità tempistiche e importi Tari), Matteo Trapani del Partito Democratico (Avvisi Tari) e Riccardo Buscemi di Forza Italia (Cartelle prima rata Tari recapitate in ritardo).

Sul rincaro delle bollette Tari, Conti ha inoltre precisato che gli aumenti saranno dell'1,6% per il prossimo biennio e che il Comune, con il nuovo regolamento Tari, aumenterà il suo impegno in favore delle famiglie in difficoltà. Nessuna parola, invece, sulla mancata pubblicazione delle graduatorie dei beneficiari delle esenzioni.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Notissimo e stimato pediatra, aveva 99 anni. Con oltre 70 di attività era più anziano iscritto all’Ordine dei medici
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità