Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:PISA15°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 21 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
L’ala dell’aereo si danneggia in volo: ancora problemi negli Usa per un Boeing costretto ad atterraggio di emergenza

Attualità venerdì 01 dicembre 2023 ore 18:17

Tre Bollini rosa per l'ospedale a misura di donna

All'Azienda ospedaliero universitaria pisana il massimo riconoscimento della Fondazione Onda per la promozione della medicina di genere



PISA — La sanità pisana è a misura di Donna. Anche per il biennio 2024-2025, la Fondazione Onda ha confermato all'Azienda ospedaliero universitaria pisana l'assegnazione di tre bollini rosa: è dal 2011 che l’Aoup viene premiata con il massimo riconoscimento, dedicato alle strutture ospedaliere impegnate il servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie che riguardano l’universo femminile ma anche in ottica di genere. 

La cerimonia di assegnazione si è svolta ieri nella sede del Ministero della Salute e per l'Aoup la festa è stata doppia, dato che a venire premiata, con un riconoscimento speciale per l'impegno a sostegno delle iniziative della Fondazione Onda, è stata anche la referente Bollino rosa per l'azienda ospedaliero universitaria pisana Federica Marchetti.

L'Aop ha ottenuto tre Bollini rosa per la presenza di specialità e servizi clinico-assistenziali multidisciplinari su problematiche femminili ma anche trasversali ai due generi, con percorsi diagnostico-terapeutici differenziati nelle aree cardiologica, dermatologica, diabetologica, dietologica e della nutrizione clinica, endocrinologica, ostetrico-ginecologica, della medicina riproduttiva, neurologica, oncologica e onco-ginecologica, pneumologica, psichiatrica, reumatologica, senologica e urologica; per l'offerta di servizi relativi all’accoglienza delle utenti a supporto dei percorsi diagnostico-terapeutici (volontari, mediazione culturale e assistenza sociale) e per l'offerta di servizi e percorsi dedicati alle donne vittime di violenza.

La valutazione delle strutture ospedaliere e l’assegnazione dei Bollini rosa è avvenuta tramite un questionario di candidatura composto da circa 500 domande, ciascuna con un valore prestabilito, suddivise in 15 aree specialistiche più una sezione dedicata ai servizi generali per l’accoglienza delle donne e una alla gestione dei casi di violenza sulle donne e sugli operatori sanitari. Un apposito Advisory Board, presieduto da Walter Ricciardi, professore di Igiene pubblica all’Università del Sacro Cuore di Roma, ha validato i Bollini conseguiti dagli ospedali (zero, uno, due o tre) a seguito del calcolo del punteggio totale ottenuto nella candidatura, tenendo in considerazione anche gli elementi qualitativi di particolare rilevanza non valutati tramite il questionario, come servizi e percorsi speciali, iniziative e progetti particolari.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'innovativo modello messo a punto dall’Istituto di Biorobotica genera un elettroencefalogramma virtuale che determina l'avanzamento della malattia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Cronaca

Attualità

Attualità