Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:PISA14°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 04 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Le chiusure generalizzate sacrificio necessario: ma ci aspettiamo tempi rapidi per i vaccini

Attualità lunedì 18 gennaio 2016 ore 15:05

Troppo freddo in aula, studenti del Dini a casa

Da sabato sospese le lezioni perché manca il riscaldamento. I ragazzi torneranno sui banchi non appena riparato il guasto



PISA — Le porte del liceo Dini di Via Benedetto croce non si sono aperte neanche oggi. Nel decreto di chiusura, firmato dal dirigente scolastico Andrea Simonetti e emesso sabato 16 gennaio, si sottolinea che "non è possibile mettere in funzione l'impianto termico a causa di una grossa perdita nel circuito di riscaldamento".

Così gli studenti del liceo Dini non sono potuti andare a scuola, né sabato, né oggi e non potranno tornare a scuola fino a domani, data entro la quale la ditta incaricata ha assicurato di riparare il guasto.

"In questi giorni -si legge nel decreto di chiusura- le condizioni climatiche hanno subito un brusco calo e che la scuola non può ospitare le attività scolastiche senza il funzionamento regolare dell'impianto di riscaldamento in quanto non sarebbe possibile rispettare i parametri imposti dalle normative vigenti in materia".

Sulla sua pagina Facebook, Officina - Unione degli studenti Pisa, sabato ha commentato così la chiusura della scuola: "Dopo tre giorni di gelo, oggi gli studenti del Liceo U.Dini non sono potuti entrare a scuola per la temperatura troppo bassa degli ambienti scolastici. Dopo i controsoffitti crollati dell'anno passato, ecco un'altra ripercussione della mala ristrutturazione avvenuta nel 2000! Vogliamo scuole più sicure e confortevoli, vogliamo poter far lezione".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

CORONAVIRUS