QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 17°21° 
Domani 19°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 17 giugno 2019

Attualità venerdì 27 novembre 2015 ore 12:59

Vessati da Equitalia? Ecco una soluzione

Apre a Pisa uno sportello informativo di carattere regionale del Movimento cinque stelle: servirà a fornire strumenti utili



PISA — Sarà aperto il mercoledì pomeriggio dalle 15 alle 17 ( telefono 050980559 ) uno sportello Anti-Equitalia. La sede è alla periferia della città, in via Fiorentina 214c, presso il Polo Rimedia e metterà a disposizione dei cittadini, in maniera del tutto gratuita e grazie a dei volontari, informazioni utili a quei contribuenti colpiti dalle cartelle esattoriali di Equitalia e che spesso proprio di fronte ad una cartella non sanno come agire.


  "Siamo contenti di poter inaugurare in Toscana questo punto civico" - ha sottolineato il consigliere regionale Giacomo Giannarelli. E' il nono del genere in Italia e viene considerato "Un presidio di sicurezza e protezione contro una minaccia interna e cioè il mostro giuridico di Equitalia" "Una società - è stato ricordato - che riscuote solo il sette per cento di quello che chiede e che il M5s ha provato ad abolire inutilmente perché tutto il resto del Parlamento ha votato contro" "Finalmente - ha aggiunto il deputato pentastellato, Carlo Sibilia, coordinatore nazionale del progetto -  piccole e medie imprese e cittadini vittime dei noti errori in malafede di Equitalia avranno un riferimento".


"L'abolizione di Equitalia, ha detto il parlamentare a cinque stelle Alfonso Bonafede, "è stata una nostra battaglia fin dal primo momento". L'obiettivo è di arrivare ad uno sportello anti-Equitalia per ogni regione, poter fornire supporto psicologico e ogni informazione utile dopo che è stata cancellata "L'autotutela", una forma di difesa del cittadino e spesso la gente si vede arrivare a casa cartelle incomprensibili, con richieste di pagamento già prescritte o addirittura già sanate.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Cronaca

Cultura

Politica