Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PISA21°32°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 07 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Rocco Morabito, chi è l'ambasciatore «nobile» della ‘ndrangheta

Lavoro martedì 25 marzo 2014 ore 12:25

Quasi due milioni per le officine meccaniche di Pontedera

Li ha chiesti la Provincia di Pisa al governo Renzi, in vista dei nuovi interventi di edilizia scolastica



PISA — La Provincia di Pisa ha "candidato" le nuove officine meccaniche dell'Ipsia Pacinotti e Iti Marconi di Pontedera, per un costo complessivo di un milione e 900mila euro, tra le opere prioritarie del piano nazionale da 3,5 miliardi di euro annunciato nei giorni scorsi dal Governo di Matteo Renzi.
Dal primo aprile sarà operativa l'unità di missione per le scuole che lavorerà a palazzo Chigi, di concerto con il Miur e che autorizzerà gli interventi di edilizia scolastica, una sorta di cabina di regia per velocizzare le pratiche edilizie e consentire ai sindaci e ai presidenti di provincia intervenire di mettere in sicurezza e migliore la qualità delle scuole italiane.
Le officine sono un'opera ritenuta prioritaria e cantierabile dalla Provincia di Pisa, poiché le vecchie officine dell’istituto professionale sono ormai da 2 anni inagibili, tanto che gli studenti del Pacinotti sono ospitati per le attività laboratoriali all'interno degli spazi del Marconi.
Questo intervento è ritenuto prioritario non solo per le condizioni dei fabbricati esistenti, ma anche per una programmazione dell’offerta formativa di più ampio respiro.

La Provincia, infatti, attraverso gli assessori Miriam Celoni (istruzione ed edilizia scolastica) e Graziano Turini (Sviluppo economico), fin dal 2012 ha attivato un tavolo di confronto, oltre che con le scuole interessate e con i Comuni interessati, anche con le categorie produttive del territorio della Valdera, con Pontech e con il Polo Sant’Anna, per la costituzione di un Polo Tecnico-Professionale e di un Istituto Tecnico Superiore per la meccanica, analogamente a quanto già realizzato a San Miniato per il settore moda-calzature-pelli.
"La costituzione del Polo e dell’Its – spiega l’assessore Celoni – si propone di innovare e incrementare la qualità dell’insegnamento e dell’apprendimento nelle scuole tecniche e professionali, più vicino al mondo del lavoro e di offrire agli studenti diplomati delle scuole tecniche superiori ulteriore opportunità di qualificazione post diploma (con gli ITS)".
"La Provincia con l'auspicato finanziamento statale conta così di superare le difficoltà attuali nel reperimento delle risorse necessarie alla realizzazione delle nuove officine – precisano il presidente della Provincia di Pisa Andrea Pieroni e l’assessore Miriam Celoni – e si prefigge l’ambizioso obiettivo di costituire una struttura al passo con i tempi, che sviluppi l’alternanza scuola-lavoro, che qualifichi l’apprendimento tecnico e professionale e dia risposte anche per la qualifica post diploma”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Parapiglia fra due famiglie livornesi nel viale di uno stabilimento balneare di Calambrone, dove sono intervenuti sanitari del 118 e polizia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Sport

Lavoro

Attualità