comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 22°29° 
Domani 21°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 05 luglio 2020
corriere tv
Decreto rilancio, ecco le novità da sapere

Attualità martedì 23 maggio 2017 ore 16:35

Il verde pisano esempio nazionale

Presentato a Roma il masterplan del verde di Pisa. Le aree verdi fruibili sono passate da 75 ettari nel 2008 a 100 nel 2017 e saranno 150 nel 2025



ROMA — Boschi per le città e le aree metropolitane: Pisa è stata tre le città protagoniste del festival del verde e del paesaggio che si è tenuto a Roma, all’Auditorium Parco della Musica, lo scorso venerdì 19 maggio. L’architetto Fabio Daole, dirigente responsabile del verde pubblico, ha presentato i progetti pisani e il masterplan del verde che disegna la Pisa del 2025: da 15.500 a 21.500 alberi, da 100 ettari di verde urbano fruibile presenti oggi (erano 75 nel 2008) a 150 ettari tra cui 27 ettari di nuovi parchi. Il lavoro illustrato è stato molto apprezzato dai professionisti intervenuti al convegno

«Dobbiamo pensare, pianificare e gestire le aree verdi come unico grande parco urbano mediante la creazione di una rete dei parchi e dei giardini esistenti, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita nel centro e nei quartieri» ha spiegato Daole

Le azioni: individuazione di nuove aree a verde che possono arricchire l’offerta nei quartieri, dove ce n’è più bisogno, la riqualificazione dei parchi e giardini esistenti, la forestazione urbana, come già fatto con il nuovo bosco di via Falcone a Porta a Lucca dedicato ai nuovi nati, la gestione razionale delle alberature censite con un sistema di georeferenziazione e conseguente stima e gestione del rischio mappato su cartografia digitale. Tutto questo con un’attenta manutenzione ordinaria e straordinari con il global service, un sistema integrato di servizi e di lavori

E poi ancora: orti urbani e scolastici, per riappropriarsi della terra dove coltivare, assaporare, imparare; offrire un luogo arioso per attività fisiche e ricreative dove correre, saltare, incontrarsi, giocare, con attrezzature per fasce d’età accessibili a tutti; stimolare i fruitori verso le forme dell’arte nel senso più ampio del termine lettura, meditazione, spettacoli musicali, esposizioni; progetti educativi e ludici promossi dalle scuole.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Politica