Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:42 METEO:PISA23°30°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 27 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La grandine manda in tilt l'autostrada A1: auto devastate, parabrezza sfondati e code infinite

Politica giovedì 19 luglio 2018 ore 10:01

Un pisano alla vigilanza Rai

Alberto Barachini

Classe 1972, giornalista e senatore di Forza Italia, Alberto Barachini è sato eletto presidente della commissione di controllo su radio e Tv pubbliche



ROMA — Ieri il senatore e giornalista pisano Alberto Barachini (Forza Italia) è stato eletto presidente della Commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi, meglio nota come Commissione di vigilanza Rai.

Quarantasei anni, Barachini si è laureato in lettere all'Università di Pisa e ha mosso i suoi primi passi nel giornalismo scrivendo per alcune testate locali. Poi il grande salto a Mediaset, dove in qualità di caporedattore centrale e conduttore ha lavorato nella redazioni di Tg4, NewsMediaset e sul canale all news Tgcom24. Nel 2002 vinse il prestigioso premio intitolato a Indro Montanelli.

La nomina alla vigilanza Rai di Barachini non ha mancato di suscitare polemiche, perché uomo ex Mediaset considerato molto vicino a Silvio Berlusconi.

Dopo la nomina Barachini ha rilasciato interviste ai principali quotidiani nazionali, confidando di sentirsi come "un pastore circondato dai lupi" e cercando di rassicurare: ""Non sono il lupo a guardia del gregge come ha detto Fratoianni di Leu, che io stimo ed è stato pure mio compagno alle elementari a Pisa".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il ragazzo ha 23 anni e non ha dato più notizie alla famiglia da sabato scorso. E' originario di Marsala, in Sicilia ed è in Toscana dal 2017
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca