Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:PISA21°27°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 06 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Vaccini, Speranza: «Unico strumento per chiudere questa stagione difficile»

Cronaca mercoledì 02 aprile 2014 ore 15:11

Oro, pc, tablet e preziosi nel covo dei ladri di appartamenti

Colpivano anche in provincia di Pisa i 12 malviventi finiti in carcere al termine della indagini dell'operazione No-limits della polizia di Stato



PISA — Le indagini dell'operazione No-limits erano partite da La Spezia alla fine dello scorso anno e alla fine hanno portato gli investigatori della polizia di Stato a seguire una pista che li ha condotto fino in Toscana nelle provincie di Pisa, Lucca, Pistoia e Massa Carrara, seguendo le tracce di un sodalizio criminale composta da albanesi e italiani che si erano specializzati nei furti in appartamento. Alla fine il giudice per le indagini preliminari su richiesta del sostituto procuratore di La Spezia, dopo aver documentato oltre 30 furti in parte commessi anche in provincia di Pisa, ha spiccato 12 ordinanze di carcerazione cautelare ipotizzando il reato di furto aggravato in concorso a vario titolo tra i membri della banda di ladri. Uno di loro un albanese di 29 anni è stato rintracciato nel quartiere pisano del Cep, dove essendo ricercato aveva cercato rifugio. Gli inquirenti ipotizzano che i malviventi abbiamo colpito in varie zone della provincia di Pisa mettendo a segno furti in abitazioni.

Gli investigatori per ricostruire la struttura criminale hanno seguito a ritroso il ciclo della ricettazione della merce rubata, partendo da due compro oro di La Spezia, adesso posti sotto sequestro per il reato di ricettazione di parte della refurtiva. Dalla pista dell'oro ceduto ai gestori dei due esercizi i poliziotti di La Spezia e Genova, aiutati dai colleghi delle questure di Pisa, Lucca Pistoia e Massa Carrara sono riusciti a risalire alla struttura criminale e hanno attuato nelle ultime ore varie perquisizioni tra la Toscana e Liguria, ritrovando gran parte della refurtiva sottratta durante i colpi in appartamento. Tra gli oggetti di valore recuperati vi sono monili in oro, televisori di ultima generazione, preziosi, computer, tablet. Ora i 12 arrestati dovranno rispondere dell'ipotesi di vari reati davanti al giudice per l'udienza preliminare di La Spezia. (Gab. Mor.)

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Vittima della rapina una donna di 30 anni che dopo l'episodio è stata trasportata al pronto soccorso per le ferite riportate
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità

Attualità