Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PISA13°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 01 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Covid, von der Leyen: «È tempo di discutere dell'obbligo vaccinale»

Attualità martedì 10 aprile 2018 ore 14:45

Inquinamento acustico, una centralina a Ghezzano

Dopo le proteste dei cittadini e l'incontro con Enac, istallata e attivata una centralina per valutare i rumori dovuti al passaggio degli aerei



SAN GIULIANO TERME — Il 26 ottobre scorso, nella sede di Pisa della Direzione aeroportuale toscana dell'Ente nazionale aviazione civica (Enac), si tenne una riunione della commissione aeroportuale convocata al fine di analizzare la tematica dell'inquinamento acustico dovuoto al traffico aereo dell'aeroporto "Galileo Galilei".

"L'incontro - ha spiegato il sindaco Sergio Di Maio - si rese necessario a seguito degli esposti e delle segnalazioni di alcuni cittadini residenti nel nostro comune, ed in particolare nella frazione di Ghezzano. Durante la riunione fu deciso di integrare il sistema di analisi del rumore aeroportuale, progettato e sviluppato da Softech, con un sistema specifico per verificare l'efficacia delle procedure Icao-A, ovvero delle procedure di decollo, e individuare così le azioni più idonee per permettere il completo utilizzo dell'allungamento della pista realizzato nel 2015". 

"La Commissione - ha proseguito il sindaco di San Giuliano Terme - decise poi, con il contributo della 46a Aerobrigata, di verificare la possibilità di ridurre i decolli verso la città. Fu accolta anche la nostra proposta di installare una nuova centralina nella frazione di Ghezzano a completamento del sistema di monitoraggio del rumore aeroportuale".

L'amministrazione, ottenute le necessarie autorizzazioni da Toscana Aeroporti, gestore dello scalo pisano, si attivò subito per individuare il miglior posizionamento della centralina. "Occorreva trovare un sito distante non soltanto da sorgenti di rumore ma anche da fonti riflettenti lo stesso - ha detto in proposito Di Maio -. Per individuare la più corretta collocazione della centralina abbiamo coinvolto i cittadini della frazione: la scelta finale è ricaduta nell'area del parco comunale 'Luciano Pratali'. Dopo un sopralluogo congiunto con i tecnici di Softech, si è deciso di posizionare la centralina su un palo abbattibile a ridosso del muro di recinzione del parco".

Nei giorni scorsi, con un post sulla sua pagina Facebook, il sindaco ha annunciato il completamento dei lavori di installazione. "La centralina è già attiva - ha sottolineato -. I livelli di rumore dovuto al traffico aereo saranno ora monitorati in modo più efficiente. Una misura concreta a tutela della salute dei cittadini. Come amministrazione ci impegniamo a seguire costantemente l'evolversi della situazione, pronti a intervenire nel caso in cui si verifichino casi di superamento dei limiti previsti dalle vigenti leggi e regolamenti".

La centralina è gestita da Arpat.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I dati aggiornati fotografano le ultime ventiquattro ore sul fronte epidemico. Il punto sui ricoveri nelle aree Covid di Cisanello e Santa Chiara
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Sergio Cenci

Lunedì 29 Novembre 2021
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità