Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:25 METEO:PISA19°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 26 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Otto e mezzo, Obama e Springsteen: «Noi outsider? Ci interessa dare voce agli esclusi»

Attualità lunedì 01 febbraio 2021 ore 15:00

L'aula polivalente Niccolini è realtà

L'aula polivalente "Brunardo Niccolini"

Taglio del nastro con il presidente della Toscana Eugenio Giani e il presidente del consiglio regionale, Anonio Mazzeo



SANTA LUCE — Giornata di festa per l'inaugurazione della rinnovata piazza del Municipio, il Belvedere intitolato a Giovanni Menichini e la nuova sala polivalente Brunardo Niccolini, quest’ultima ottenuta dalla ristrutturazione dell’ex-Pallaio. Il taglio del nastro da parte della sindaca Giamila Carli, in compagnia del presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, e del presidente del consiglio regionale, Antonio Mazzeo. L’importo complessivo delle opere ammonta a 230mila euro, di cui 165mila provenienti da finanziamenti regionali a fondo perduto e i rimanenti attinti da risorse proprie dell’amministrazione comunale.

"Oggi insieme al Presidente Giani abbiamo inaugurato una piazza e una sala Polivalente a Santa Luce. La sala polivalente verrà intitolata a Brunardo Niccolini - ha sottolineato Mazzeo -, uno dei fondatori del circolo Arci di Santa Luce, già assessore del Comune a cavallo degli anni '80. Due luoghi di incontro che serviranno a rendere ancora più viva la bellissima comunità di Santa Luce". 


"La nostra idea di Toscana - ha aggiunto il presidente del consiglio - passa per il sostegno dei piccoli borghi, siamo la regione della bellezza diffusa e faremo in modo di farla valorizzarla in tutto il mondo".

Sempre stamane, è stato inaugurato anche il defibrillatore Dae donato alla popolazione dalla Misericordia di Orciano Pisano, distaccamento di Santa Luce. Il Dae ha trovato posto all'esterno della sede della Misericordia, nella piazza appena riqualificata.

Dopo il taglio dei nastri, durante la cerimonia inaugurale, la sindaca Carli ha sottolineato che le nuove opere permettono di unire la parte storica del paese a quella nuova, mentre la sala polivalente consentirà di dare nuovi impulsi alle attività sociali. Dopo di lei il presidente Eugenio Giani ha ricordato che "ciascuno dei 273 comuni della Toscana ha qualcosa di originale. Santa Luce, in particolare, fa della biodiversità un fiore all’occhiello, è una comunità coesa, ha un centro spirituale tra i più importanti d’Europa ma soprattutto è una comunità viva, una delle 273 facce del diamante costituito dalla Toscana". 

Il presidente Antonio Mazzeo ha quindi proposto a Giani l’adozione di una legge regionale per far rivivere i piccoli borghi: "Nel 1996 fui costretto a lasciare il mio paese, in Basilicata. Vorrei che i bambini che vivono nel comune di Santa Luce potessero almeno scegliere di restare".

La cerimonia è stata preceduta dalla consegna, nell’aula consiliare, di copie della Costituzione agli alunni delle classi quarte e quinte della scuola primaria e a quelli delle medie da parte di Giamila Carli, Eugenio Giani e Antonio Mazzeo. L’amministrazione comunale ha donato agli studenti gli opuscoli sulla carta costituzionale come suggello al lavoro fatto durante l’anno scolastico.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo è stato bloccato dalla polizia municipale dopo una colluttazione. Poi, durante i controlli, è spuntato fuori lo stupefacente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità