Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:15 METEO:PISA19°27°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 19 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
«Inginocchiati o ti sparo»: il video de Il Foglio della lite al ristorante di Albino Ruberti, capo gabinetto di Gualtieri

Attualità domenica 22 marzo 2015 ore 09:00

Sardegna in festa a San Rossore

Al via la nona edizione della giornata dedicata al legame tra l'ippodromo pisano e una delle terre più legate al mondo dei cavalli e delle corse



PISA — L'ippodromo, come ogni anno ormai da nove anni, ospita Sardegna in festa a San Rossore, l'occasione per rendere sempre più stretto il rapporto tra il nostro ippodromo e una terra molto legata ai cavalli e al mondo delle corse. Inoltre, quest'anno abbiamo anche programmato in questa giornata due corse per i purosangue arabo, nell'ambito di una collaborazione sempre più stretta tra Mipaaf e Anica per la realizzazione di un percorso qualitativo riservato a queste corse. L'appuntamento è per domenica 22 marzo a partire dalle 15.

Il Premio di Primavera ha una dotazione da Gran Premio per il settore e da questa corsa inizia un nuovo ciclo perché è riservata ai debuttanti di 3 anni. Sono 11 i cavalli al via e, ovviamente, dobbiamo avvalerci delle voci raccolte da alcuni dei protagonisti poiché la maggior parte di questi cavalli è allenata in Sardegna e giunge a San Rossore per la corsa. La genealogia parla in favore di Tiffany, che è sorella piena dell'ottimo Nasco. Domenico Migheli in sella per il training del padre Mario. Buone voci accomapgnano anche Tex di Massimiliano Narduzzi e Telitorno (figlio di Coreano) del giovane Livio Puggioni. Avremo anche il grande piacere di avere a San Rossore Mauro Manueddu, fantino che monta più all'estero che in Italia al quale è stato affidato Terrebrune. Altre soluzioni possono essere ovviamente possibili, a partire da Tuscia con Salvatore Basile.

Nel Premio Figaro, handicap per gli anziani sui 1.800 metri, troviamo con il top weight proprio Nasco che troverò l'opposizione di Monnalisa, sfortunata al suo esordio sulla pista pisana. Bene in corsa anche Serum ma attenzione perché il gioco dei pesi mescola le carte e altre soluzioni sono plausibili. Gran bella corsa!

Nel pomeriggio un'altra presenza internazionale protagonista in pista: Umberto Rispoli, tornato la scorsa settimana da Hong Kong, sarà impegnato in tre corse a San Rossore. Proverà a far vincere la sua prima corsa in carriera a Unselfish nel premio Antonietta Guardati (maiden sui 1.500 metri), sarà in sella al top weight e probabile favorito The Lion Fish nel premio Folklore Sardo - Gruppo Folk Beata Vergine del Rimedio (handicap sui 1.900 metri) e proverà a riportare in auge il nome di Youger Years nel premio Associazione Grazia Deledda. Rispoli dovrebbe otrnare a San Rossore anche domenica prossima per montare nel 125esimo Premio Pisa.

Fonte: Società Alfea


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il vento a oltre 140 chilometri orari e il nubifragio hanno spazzato il litorale e il centro di Pisa. Al lavoro il personale per la rimozione dei rami
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Attualità