Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:PISA11°14°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 22 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La polizia spara (e uccide) un uomo che teneva in mano una forchetta di plastica

Attualità sabato 11 febbraio 2023 ore 16:30

Colesterolo cattivo, scovato il colpevole

La dottoressa Ciccone
La dottoressa Ciccone

C'è una proteina alla base del meccanismo molecolare che regola il colesterolo Ldl. La scoperta in uno studio che parla anche toscano



PISA — Scovato il responsabile del colesterolo cattivo, con una scoperta che apre la via a nuovi orizzonti nel trattamento della ipercolesterolemia soprattutto se resistente ai farmaci: è tutto spiegato in uno studio che parla anche toscano, dal momento che vi ha preso parte la ricercatrice del dipartimento di farmacia dell'università di Pisa dottoressa Lidia Ciccone.

Tutto sta nella proteina PCSK9: è lei la chiave del meccanismo molecolare che regola il colesterolo cattivo facendolo aumentare se è iperattiva. La scoperta aiuterà anche a migliorare la cura delle malattie cardiovascolari e di alcuni tipi di cancro, e lo studio che la illustra è stato pubblicato sulla rivista Molecular Metabolism.

All'alterazione della proteina in questione si possono ricondurre alcuni casi di ipercolesterolemia familiare: se la proteina PCSK9 è iperattiva, si spiega nello studio presentato dall'università di Pisa in una nota, degrada i recettori LDLR troppo velocemente. Per questo le terapie con statine convenzionali risultano scarsamente efficaci. In questi casi il trattamento migliore consiste nell'inibire la funzione della proteina PCSK9 o nel ridurne il livello nel flusso sanguigno. Questo impedisce la degradazione dei ricettori LDLR riuscendo così ad abbassare il colesterolo cattivo di oltre il 60% rispetto all’approccio farmacologico tradizionale.

Lo studio a cui ha partecipato la dottoressa Ciccone è stato guidato dal dottor Nabil G. Seidah, scopritore nel 2003 della proteina PCSK9 e direttore dell'Unità di ricerca di biochimica neuroendocrina presso il Montreal Clinical Research Institute nonché professore all'università di Montreal, e dalla dottoressa Carole Fruchart Gaillard, ricercatrice dell’Università Paris-Saclay, CEA, INRAE, Département Médicaments et Technologies pour la Santé (DMTS), SIMoS, France.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Inaugurata la nuova area di sosta completamente riqualificata e con accesso 24 ore su 24 per i cittadini in possesso di permesso Zsc
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Politica