Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:PISA12°19°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 06 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Omicidio Cerciello, la vedova in lacrime: «Questa sentenza non mi riporterà Mario»

Politica venerdì 12 marzo 2021 ore 19:20

Enrico Letta dice sì al Partito Democratico - VIDEO

Enrico Letta
Enrico Letta

L'ex premier ha accettato di candidarsi alla segreteria nazionale dopo le dimissioni di Zingaretti. Domenica la proclamazione dell'assemblea nazionale



ROMA — Il Partito Democratico riparte da Enrico Letta, 55 anni, pisano, sposato con 3 figli, una lunga carriera politica alle spalle culminata nel 2013 con la nomina a presidente del Consiglio, incarico bruscamente interrotto 10 mesi dopo dall'allora rampantissimo segretario dem Matteo Renzi. 

Letta, felicemente emigrato in Francia dal 2015 dove è diventato preside della prestigiosa Paris School of International Affairs dell’Università SciencesPo, dopo le dimissioni a sorpresa di Nicola Zingaretti è rientrato a Roma a grande richiesta di molti notabili del Pd  (nessuno ex renziano) e oggi ha accettato la proposta di candidarsi a segretario nazionale e quindi di salvare i dem dalle sabbie mobili generate dagli scontri fra correnti. La proclamazione avverrà durante l'assemblea nazionale in programma per il prossimo fine settimana.

"Lo faccio per amore della politica e dei valori democratici - ha detto Letta in un video pubblicato su Twitter dopo aver visitato il ghetto di Roma - Ringrazio Nicola Zingaretti, parlerò domenica in assemblea".

Non è la prima volta che Letta tenta di scalare il vertice del Pd: candidato alle primarie nel 2007, ottenne 392mila voti, pari all’11% dei consensi. Questa volta le porte per la segreteria nazionale sono invece spalancate e di sicuro Letta ha accettato l'arduo incarico a condizione di avere carta bianca, ovvero di decidere autonomamente l'organizzazione della segreteria e con un ruolo ben diverso da quello del semplice traghettatore verso il congresso del partito, invocato proprio da Base riformista, l'ala che fa capo agli ex renziani Luca Lotti e Lorenzo Guerini.

Letta è stato il più giovane ministro della storia repubblicana, titolare a 32 anni del dicastero alle politiche comunitarie con il governo D'Alema. Ministro del commercio con l'estero anche sotto il governo Amato, è stato eletto nell'Europarlamento nel 2004. Nel 2006 è tornato a Montecitorio e poi è passato a Palazzo Chigi, dove ha ricoperto fino al 2008 il ruolo di sottosegretario alla presidenza del Consiglio nel governo Prodi. Il suo incarico di premier si concluse il 22 Febbraio 2014. Ora comincia un'altra storia.

Qui sotto il video pubblicato da Letta su Twitter per annunciare la candidatura.

---

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I report di Regione e Asl segnalano 71 nuove positività in provincia di Pisa. Ecco i numeri che fotografano le ultime 24 ore
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS