QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 22°26° 
Domani 25°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 25 agosto 2019

Cronaca giovedì 26 giugno 2014 ore 15:30

Usb, da Pisa a Roma per manifestare

Il sindacato: "Sei mesi di iniziative in concomitanza con il semestre europeo di presidenza italiana dell'Ue". Prima tappa una manifestazione a Roma



PISA — In vista della manifestazione nazionale promossa dall’Unione sindacale di base, che si svolgerà a Roma il prossimo 28 giugno per la creazione di un Controsemestre di mobilitazione e di lotta, la federazione locale del sindacato ha organizzato una partenza in pullman anche da Pisa, nel quale si potrà prendere posto solo previa prenotazione.

L’appuntamento per raggiungere l’evento nella capitale, che inizierà alle 14 in piazza della Repubblica, è in via Bargagna, di fronte alla Pubblica assistenza, il 28 giugno alle 9.

“Insieme ad altre forze sindacali, a realtà sociali e gruppi politici – dicono dall’Usb- intendiamo mobilitarci contro il semestre italiano di presidenza dell'Unione europea attraverso la costruzione di un controsemestre popolare e di lotta in difesa del lavoro, del reddito, del salario, del welfare, della democrazia e dei beni comuni.”

Tra gli altri obiettivi che la manifestazione si prefigge c’è il blocco delle privatizzazioni, la denuncia del Fiscal Compact, dei trattati europei, fermare il militarismo e la guerra alle porte dell'Europa.

Il Controsemestre proposto dall’Unione sindacale di base sarà attivato lungo tutto il periodo di presidenza europea dell'Italia per fare opposizione e creare un’alternativa rispetto al governo Renzi mediante iniziative di lotta, dibattiti, seminari con lo scopo, spiega il sindacato, “di fornire strumenti di comprensione di massa per contrastare meglio i trattati che ci sono stati imposti e che hanno prodotto un enorme arretramento delle condizioni di vita e di lavoro in quasi tutti i paesi europei e che, se non fermati, continueranno ad incidere profondamente nel tessuto economico e politico del Paese”.

“Il governo Renzi – conclude Usb - si prepara al semestre di presidenza italiano nell'Unione europea con un piano liberista e autoritario che colpisce a fondo la Costituzione. Ce lo chiede l'Europa, dice questo governo, come dicevano i suoi predecessori. Così abbiamo avuto l'età pensionabile più alta d'Europa e una serie continua di leggi per estendere il precariato, ultima il Jobs Act”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità