Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PISA13°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 03 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
L'accorato appello di Ornela: «Contratti di lavoro da 750 euro? Uno schiaffo. Smettiamo di accettare paghe da fame»

Politica venerdì 29 agosto 2014 ore 18:34

Una raccolta firme per dare le case agli italiani

Matteo Arcenni
Matteo Arcenni

A Pontedera la prima raccolta firme per garantire l'assistenza sociale agli italiani prima che agli stranieri con una legge regionale di FdI e An



PONTEDERA — Le case popolari agli italiani. Gli esponenti di Fratelli d'Italia – Alleanza nazionale di Pontedera non hanno dubbi. Bisogna intervenire dopo che è emerso che su cinque case popolari quattro sono occupate da stranieri e che buona parte delle ultime 50 assegnazioni sono finite a cittadini di origine extracomunitaria. Per fermare questa situazione lanciano da Pontedera la prima raccolta di firme per sostenere la legge regionale proposta dai consigliere del partito, Giovanni Donzelli nel parlamento toscano.

“Pontedera – dicono Matteo Arcenni, Daniele Luperini e Matteo Bagnoli - e sarà la prima città dove Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale inizierà la raccolta di firme a sostegno della proposta di legge regionale presentata dal consigliere di fratelli d'Italia alleanza nazionale Giovanni Donzelli inerente la normativa per assegnare le case popolari e che punta a agevolare l'assegnazione prima agli italiani. La raccolta partirà da mercoledì 3 settembre presso i locali di SOS cittadino a Pontedera e Capannoli e proseguirà con banchetti sul corso e in tutti i comuni della Valdera. Una raccolta firme – concludono Matteo Arcenni responsabile enti locali del partito e Daniela Luperini segretario di Pontedera - che mira a rendere concreta non a parole ma con fatti reali ciò che chiediamo da tempo e cioè la tutela degli italiani prima di tutto e che deve finire questo assistenzialismo made in Toscana che è alla base del tracollo sociale e morale della nostra società”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La somma stanziata dal Comune sarà distribuita tra le beneficiarie sotto forma di contributo per l'acquisto di prodotti per l'igiene femminile
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca