Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:11 METEO:PISA10°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 07 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Patrick Zaki scarcerato, il video del pianto di gioia della madre e della sorella dopo la sentenza

Attualità martedì 25 novembre 2014 ore 15:30

​Colletta alimentare in 48 supermercati pisani

Parte sabato 29 novembre l’iniziativa del Banco Alimentare. I volontari raccoglieranno la spesa per chi non può permettersela



PONTEDERA — Sabato 29 novembre, per la diciottesima Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, ad attendere chi vorrà fare la spesa anche per i meno fortunati, ci saranno più di 135mila volontari in pettorina gialla della Fondazione Banco Alimentare Onlus, che inviteranno chi entrerà nei supermercati ad acquistare e donare cibi a lunga conservazione come alimenti per l’infanzia, riso, olio, legumi, sughi, pelati, tonno e biscotti che andranno distribuiti alle quasi 9mila strutture caritative in Italia tra mense, centri d'accoglienza e comunità per minori.

In provincia di Pisa saranno 48 i supermercati coinvolti, fra le catene Conad, Esselunga, Carrefour, Lidl, Penny, Eurospin, Panorama. Dell’Unicoop Firenze, invece, ha aderito solamente uno dei 23 punti vendita in zona. “Quindi – ha precisato il responsabile del Banco Alimentare per la Valdera Eugenio Leone – per questo Natale in provincia di Pisa prevediamo di distribuire meno della metà di prodotti, rispetto alle 82 tonnellate raccolte l’anno scorso e donate ai 66 enti convenzionati”.

“Un italiano su dieci soffre di povertà alimentare – ha spiegato Leone – in soli sette anni la povertà assoluta è quasi triplicata, siamo passati da 2,4 milioni di persone nel 2007 a 6 milioni di poveri nel 2013, persone che sono incapaci di sostenere la spesa minima per alimentazione, casa e vestiti”.

Le associazioni locali che si occuperanno prima della raccolta e poi della distribuzione sono la Misericordia, la San Vincenzo De Paoli, Fratres, Centro Apostolico Fonte di Vita, Centro per la Vita. “Una rete associativa forte e organizzata – ha commentato l’assessore al sociale di Pontedera Marco Cecchi – capace di raccogliere ogni anno una quantità straordinaria di cibo e creare un’iniziativa che ha un valore sia concreto che simbolico, un momento in cui si pensa anche agli altri e la comunità si apre”.

“La colletta fa bene a tutti – ha commentato un altro responsabile del Banco Simone Genovesi – sia a chi riceve che a chi dona, perché rende la società più solidale”.

Questo importante evento, che gode dell’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e del Patrocinio di Expo Milano 2015, é frutto anche della collaborazione dell’Esercito Italiano e la partecipazione di decine di migliaia di volontari aderenti all’Associazione Nazionale Alpini, alla Società San Vincenzo De Paoli, alla Compagnia delle Opere Sociali e ai Distretti italiani del Rotary International.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il celebre cantautore romano e le sue canzoni accompagneranno la città della Torre verso il 2022. Concerto in piazza dei Cavalieri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità