QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 17°19° 
Domani 16°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 26 maggio 2019

Attualità lunedì 28 dicembre 2015 ore 11:45

Ragazzo travolto, critiche al sindaco

Filt-Cgil torna sulla drammatica vicenda, evidenzia altre situazioni problematiche e critica le dichiarazioni del sindaco Millozzi



PONTEDERA — Le organizzazioni sindacali dei trasportatori tornano sulla drammatica vicenda del ragazzo travolto da un bus nell'ora di uscita dalle scuole. Dai sindacati erano già pervenute critiche alle amministrazioni ed erano state avanzate proposte.

Con un nuovo comunicato, indirizzato ai sindaci di Pontedera, Pisa, San Miniato, Santa Croce, Volterra e Cascina, Filt-Cgil (Federazione italiana trasportatori) sollecita un incontro per predisporre la messa in sicurezza dei vari complessi scolastici situati nei Comuni a cui la lettera è indirizzata.

"Quanto comunicato dal sindaco di Pontedera in alcune interviste ci sembra inadeguato a risolvere la problematica evidenziata - scrivono nella lettera. - Vogliamo ricordare che purtroppo lo stato di cose da noi già denunciato nei mesi scorsi, si evidenzia in altri plessi scolastici: Le scuole Marchesi a Pisa, le Pesenti a Cascina, a San Donato, a San Miniato e praticamente in tutte le fermate vicino alle scuole dove all’uscita c’è una forte presenza di scolari".

"Secondo noi l’unica soluzione per mettere in sicurezza gli scolari e per impedire che gli autisti siano coinvolti in situazione di pericolo - ribadiscono da Filt-Cgil - è quella di far arrivare prima gli autobus alle fermate".

"Per questo siamo nuovamente a chiedere un incontro per definire quanto da noi suggerito o anche per studiare nuove forme per evitare che accadono episodi simili a quello di Pontedera".

Filt si rivolge poi al sindaco di Pontedera Simone Millozzi: "Quanto proposto dal sindaco e concordato senza la presenza dei sindacati, non è la soluzione giusta. Restiamo in attesa di una rapida convocazione per trovare le soluzioni adeguate, in tempi brevi, altrimenti saremo costretti a proclamare lo stato di agitazione di tutti i lavoratori della Ctt Nord e di conseguenza a proclamare uno sciopero a tutela dei lavoratori e degli utenti, contro le istituzioni che in questa vicenda si sono dimostrate insensibili nei confronti dei loro cittadini".

Nei giorni scorsi Millozzi aveva dichiarato: "Sulla scorta delle informazioni e delle indicazioni suggerite abbiamo fatto verifiche con la polizia locale e l'ufficio tecnico per monitorare la situazione dal vivo ed al termine del percorso istruttorio con Ctt abbiamo formalmente concordato e programmato, durante la pausa scolastica, un intervento per sdoppiare il punto di raccolta odierno rispetto ai due flussi, verso nord e verso sud, con una fermata al fianco dello stadio, alleggerendo così il numero degli studenti in attesa di salire sugli autobus nel medesimo posto".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Sport

Politica

Politica